Tensione sempre più alta al Comune: sindaco accerchiato da lavoratori coop

Scritto da , 4 Novembre 2021
image_pdfimage_print

E’ sempre più alta la tensione al Comune di Salerno in conseguenza dello stato di agitazione dei lavoratori delle coop, rimasti a braccia consorte da quando è scoppiata la vicenda giudiziaria che sta cercando di far luce sugli appalti concessi dalla pubblica amministrazione. Questa mattina una delegazione dei manifestanti ha atteso sotto i portici di Palazzo di Città il sindaco Vincenzo Napoli e lo ha accerchiato mentre saliva in macchina nel parcheggio di piazza Amendola. I lavoratori, attualmente disoccupati, hanno chiesto al primo cittadino garanzie per i loro posti di lavoro e sugli stipendi che non percepiscono da oltre 20 giorni.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->