Tecnologia e lavoro

Scritto da , 3 aprile 2016
image_pdfimage_print

La tecnologia non ha rivoluzionato solo le nostre vite, ma anche il modo di lavorare.

Oggi è impensabile non usare internet o i nostri smartphone, infatti questo ha dato il via ad un’analisi intitolata, Technology at work della Oxford Martin School e Citi GPS, che valuta l’impatto delle nuove tecnologie sul lavoro.

Facciamo qualche passo indietro, durante la rivoluzione industriale, delimitata tra il 1760 e il 1830, ci fu l’introduzione di macchine che rendevano più efficienti le linee produttive, da allora lo sviluppo tecnologico ha fatto passi da gigante, rendendo inutile la mano dell’uomo sostituendolo, attraverso l’intelligenza artificiale, con le macchine.

Non è possibile conoscere il futuro, ma secondo il report, lo sviluppo tecnologico, metterà  nel corso del prossimo decennio, ad elevato rischio e sostituzione il 47% della forza lavoro statunitense.

La nascita dei colossi digitali come Whatsapp, Instagram, Facebook è stata possibile proprio perché non necessario, un capitale umano iniziale e di conseguenza economico. Dunque la tecnologia, prende sempre più la forma di capitale che sostituisce il lavoro, e obiettivo del report è capire dove lo sviluppo economico ci stia portando così da essere pronti alle nuove sfide.

 

di Letizia Giugliano

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->