Tar, De Luca: Non sopprimere sedi distaccate con corti d’appello

Scritto da , 11 luglio 2014

“Credo sia ragionevole che la discussione parlamentare di questo articolo 18 sia cancellato almeno per quanto riguarda le sedi distaccate delle citta’ che ospitano corti d’appello e cioe’ Salerno Catania Lecce e Reggio Calabria”. Lo ha dichiarato il sindaco di Salerno Vincenzo De Luca a margine dell’incontro che si e’ tenuto stamattina presso la sede del Tar di Napoli, in merito al decreto legge del Governo che prevede la soppressione delle sedi distaccate dei Tar. “E’ una decisione – ha aggiunto De Luca – che viene proposta nell’ambito di una razionalizzazione della spesa nel nostro Paese, di una riforma della giustizia amministrativa. Noi condividiamo la spinta a rinnovare, ma non condivido scelte che portano a un risultato che sono l’esatto contrario di quelli che si vorrebbero raggiungere”. Il sindaco di Salerno ha ribadito: “Nel nostro caso non ci sarebbe nessun risparmio di spesa, perche’ la sede del Tar Salerno si trova in un edificio demaniale. Abbiamo un carico di lavoro che e’ enorme – ha concluso De Luca – quindi aggraveremmo il lavoro a Napoli, abbiamo problemi di congestione che sarebbero insuperabili a brevissimo e avremmo come risultato finale non solo di non risparmiare, ma anche di allungare i tempi della giustizia amministrativa”.

Consiglia