Trascorso il ferragosto a casa? Niente paura ecco le città con la migliore movida tutto l’anno

 

Dove vai a Ferragosto? Chi non si è dovuto sorbire questa domanda ogni estate?

Si sa, le vacanze estive sono le più attese, sia per il relax sia perché in estate la movida è più viva.

Ma chi le ferie le ha a Settembre, dove va?

Il mese che segna il passaggio dalla stagione estiva a quella autunnale, è meno caro e le condizioni climatiche spesso sono favorevoli, anche se imprevedibili, come dice il detto ” Settembre o secca le fonti o rompe i ponti”!

Meteo a parte ci sono luoghi dove divertirsi, è la priorità tutto l’anno a prescindere dalla stagione, vediamo quali:

  • Bankok, una città che offre splendidi bar sui tetti degli hotel del centro, rock bar , discoteche e pub alla moda, altro che squallidi quartieri a luci rosse.
  • La spagna è famosa per la sua allegria, in particolare Buone Saires, dove si balla a tutte le ore, e Barcellona.
  • Las Vegas, in grado di offrire il divertimento giusto per qualunque persona. Giovani in vacanza, ricconi, donne sole, coppie, anziani. Nessuno rimarrà deluso. E chi c’è stato assicura che è impossibile non trovare il locale giusto.
  • Montreal offre una grande di varietà di locali in cui si suona musica del vivo. Imperdibili i festival estivi che riempiono le vie della città.
  • ub sempre aperti e discoteche tra le più prestigiose del mondo fanno di Londra uno dei veri centri mondiali del divertimento. Qui infatti la festa dura molto più del fine settimana.
  • New York , la grande mela o definita anche ‘la città che non dorme mai’., tanto dalle occasioni di divertimento che offre.Party in ex magazzini a Brooklyn, club esclusivi, locali alla moda dell’East Village, bar universitari, feste hip hop, concerti jazz e tant altro. Non c’è limite a quello che si può fare .
  • Berlino e i suoi club che non chiudono mai, definiti i locali più incredibili del mondo. In questa città si possono trovare discoteche con il soffitto completamente tappezzato di luci a led e persino una piscina accanto alla pista da ballo.
  • Infine Ibiza, il viaggio in quest’isola delle Baleari è una tappa obbligata di ogni giovane. Solo qui si possono trovare sfilate di carri allegorici, schiuma parti a tutte le ore, feste sulla spiaggia e i migliori dj del mondo che suonano per tutta la notte.

Settembre è anche il mese ideale per visitare il grande nord, ideale per visitare nazioni come l’ Irlanda, Svezia,la Norvegia con clima ideale e suggestivi paesaggi.

di Letizia Giugliano

 




Il futuro che ci fa sognare

Viaggiare è il sogno di tutti, si dice che chi viaggia vive più vite, ma se le mete sono troppo costose come si fa?

Da oggi non più depliant, anche le mete più ambite e costose sono alla portata di tutti.

Come? Grazie alla realtà virtuale. Mentre  per mete più economiche,  c’è il tour “prima vedi poi parti” con occhiali VR.

Grazie a occhiali VR e alla tecnologia 3D ci viene offerta  un’esperienza sensoriale  vicino al ” reale”.

Una compagnia nota di volo, British Airways, ha fatto vedere un possibile utilizzo dell’Oculus Rift VR (dispositivo per la visione in 3D creato dall’azienda Oculus VR, acquistata da Facebook) per fornire esperienze di viaggio negli Stati Uniti, con video in alta qualità a 360 gradi.

 

di Letizia Giugliano




Valle dell’Irno. Mancate vacanze ai disabili: è scontro politico

BARONISSI. Per la colonia estiva negata ai disabili del piano di zona S5 che comprende i comuni di Baronissi, Fisciano, Siano, Bracigliano e Mercato San Severino è scontro politico istituzionale. Il sindaco sanseverinese Giovanni Romano, rispondendo al presidente dell’associazione disabili Irno, Sandro Pecoraro,  si scaglia contro il centrosinistra. «Il Comune più grande non ha nessun potere decisionale perché decidono Baronissi e Fisciano, guidati dagli uomini del presidente della Regione De Luca. Provate a prendervela con loro. Siamo anche un po’ stanchi di queste generalizzazioni». Il consigliere comunale ed ex assessore alle politiche sociali Angelo Zampoli si difende: «Finché ho avuto la responsabilità amministrativa ho fatto tutto quello che dovevo». Zampoli si è detto pronto ad un confronto con l’associazione dei diversamente abili. Analoga proposta da parte del presidente del Consiglio comunale Mauro Iannone. E, in un silenzio assordante di molti amministratori, il sindaco di Baronissi Gianfranco Valiante e l’assessore alle politiche sociali Migliore si sono detti «pronti a confrontarsi con i disabili per risolvere questo problema». Ed il capogruppo di minoranza a Bracigliano Gianni Iuliano: «La politica indipendentemente dal colore partitico deve di ascoltare le esigenze dei disabili». L’associazione dei disabili della Valle dell’Irno ha chiesto un incontro urgente con i responsabili del piano di Zona S5 e  con i sindaci. Intanto il presidente dell’Acir (associazione commercianti e imprenditori dell’Irno) Giovanni Romano è  disponibile ad organizzare quanto prima una manifestazione di beneficenza per pagare le spese per le colonie estive ai disabili.            Carmine Pecoraro