Collegi, scoglio quote rosa Oggi s’incontrano Fi e Fdi

Andrea Pellegrino

Collegi e quote rosa. Lo scoglio principale per i partiti è questo. Secondo un primo calcolo ogni formazione almeno dovrà trovare tre donne da calare nei rispettivi collegi. Forza Italia avrebbe già il suo asso: Licia Polizio, legale salernitana, avvocato di Francesca Pascale. Se Mara Carfagna dovesse scegliere il collegio (blindato) napoletano, per la Polizio si aprirebbe certamente una candidatura in pole position nel proporzionale di Camera o Senato. Non fosse altro che l’altro collegio proporzionale sarebbe già occupato da Antonio Fasolino. Tra le altre quote rosa, Forza Italia può contare su Sonia Senatore, Fabiana Gattola e Marzia Ferraioli. Meno probabile un ritorno di Elvira Morena. Oggi Forza Italia e Fratelli d’Italia dovrebbero «incontrarsi a Teano» per sancire finalmente l’unione, in vista delle elezioni. Ma naturalmente l’ultima parola spetterà ai due protagonisti della disputa: Mara Carfagna ed Edmondo Cirielli. Tra le candidate dei Fratelli d’Italia in campo ci sarebbero già Luisa Maiuri e Imma Vietri che dovrebbero trovare posto tra i collegi uninominali (da condividere con gli altri alleati) e la lista sul proporzionale di Fdi. Di certo Alberico Gambino correrà nell’Agro nocerino Sarnese. Un primo collegio (uninominale) che gli azzurri dovranno cedere agli alleati. Così come da piazzare ci sarebbe Guglielmo Vaccaro, candidato da blindare in quota Parisi. Ancora l’Udc che in Campania punta su Nunzio Testa. Nella “quarta gamba” la quota rosa dovrebbe essere occupata da Maria Rosaria Sica. Sempre in casa azzurra, Fabio Mammone, vicecoordinatore cittadino di Forza Italia, lancia l’appello: «Vorrei un atto di orgoglio da parte di chi, avendo fatto poco, facesse un passo indietro, per dare spazio e fiducia a forze nuove, già politicamente impegnate e realmente consapevoli del coevo disagio sociale. Vorrei che il centro destra ed, in particolare chi decide le candidature, ritornasse a guardare con attenzione alle doti degli uomini da schierare ed all’impegno dagli stessi profuso per l’intera comunità».




Stalking: un amore malato

 

di Carmine LANDI

 

BATTIPAGLIA. Il Movimento Femminile Forza Italia è arrivato a Battipaglia. “Stalking: un amore malato”, l’incontro-dibattito che si terrà alle 18 di venerdì prossimo all’interno del salotto culturale di Palazzo di Città e che vedrà la partecipazione del senatore Franco Cardiello e dell’onorevole Mara Carfagna.

Attraverso la conferenza stampa che s’è tenuta ieri mattina, Stefania Greco, brigadiere di Polizia Provinciale e responsabile del movimento che si sta occupando dell’organizzazione dell’evento di venerdì, ha presentato alla cittadinanza l’atteso incontro: «vogliamo impegnarci – ha dichiarato la coordinatrice –  per la lotta alla violenza sulle donne, ed è per questo che il fulcro dell’incontro sarà la testimonianza di Laura Roveri, 28enne avvocato di Verona che è stata ferita con 16 coltellate dal compagno e che ora vive sotto scorta, dal momento che l’ex-partner è stato sottoposto alla semplice custodia cautelare domiciliare».

La lotta allo stalking, naturalmente, non può essere limitata a una conferenza; al dibattito, allora, seguirà la creazione di un centro d’ascolto: «si tratta – ha spiegato Paola Contursi, avvocato battipagliese che collaborerà con il movimento – di un centro antistalking che ha il fondamentale obiettivo di incentivare le donne a denunciare, garantendo loro un sicuro sostegno prima e dopo la denuncia».

Il centro, però, non avrà una locazione ben precisa: «sarebbe stupido – ha spiegato infatti la Greco – creare una sede fisica, perché la donna ha paura di presentarsi e di essere etichettata, per cui utilizzeremo soprattutto dinamiche legate alla rete e al passaparola, appoggiandoci al Commissariato di Polizia e alla Caserma dei Carabinieri, così da riuscire a fare da filtro».

L’iniziativa, ovviamente, gode del placet di Fabiana Gattola, responsabile provinciale delle donne di Forza Italia, che ha partecipato alla conferenza di ieri mattina: «il movimento – ha dichiarato la coordinatrice – vuole riproporre l’esperienza di Azzurro Donna, seppur con le dovute modifiche e gli opportuni avvicendamenti. Sono felicissima che la neo-nominata, Stefania Greco, abbia saputo costruire a Battipaglia un team di professioniste valide».

Nasce dunque in città uno strumento che, al di là d’ogni bandiera politica, non può che giovare a Battipaglia. E non può che far bene, a prescindere dal colore partitico, partecipare all’incontro di venerdì.




Le donne di Forza Italia madrine di un’iniziativa di sensibilizzazione sullo stalking

di Carmine LANDI

BATTIPAGLIA. Destra, sinistra, centro: non c’è posizione politica che tenga di fronte alla nobile iniziativa organizzata dal movimento femminile di Forza Italia, timonato dalla responsabile cittadina Stefania Greco.

Venerdì 6 marzo, infatti, in prossimità della festa della donna, il salotto culturale del comune di Battipaglia ospiterà “Stalking: un amore malato”, un’interessante incontro-dibattito teso a sensibilizzare la cittadinanza riguardo ad alcune tematiche che troppe volte vengono considerate come esclusiva prerogativa dell’universo rosa.

Alla serata, moderata dalla Greco, parteciperanno tantissime illustri personalità: ci saranno Gianluca Barile (presidente dell’associazione “Tu Es Petrus”), Fabiana Gattola (responsabile provinciale del movimento femminile Forza Italia di Salerno) gli avvocati Laura Roveri (che commuoverà l’uditorio condividendo con tutti una testimonianza diretta di una storia a lieto fine), Alba De Felice (legale matrimonialista e familiarista, nonché presidente onorario dell’A.M.I.) e Paola Contursi (esperta di diritto di famiglia e minorile), e Anna Linda Palladino (esperta in psicologia giuridica e mediatrice AIMeF).

Interverranno, inoltre, il senatore Franco Cardiello, Avvocato Penalista e membro della Commissione Giustizia, e l’onorevole Mara Carfagna, che è responsabile nazionale del Dipartimento delle libertà civili e dei diritti umani di Forza Italia.