Salerno, la Carisal cambia volto La CamCom chiama i legali

di Andrea Pellegrino

Si profila un braccio di ferro tra la Camera di Commercio di Salerno e la Carisal (Fondazione cassa di risparmio salernitana). Il consiglio camerale avrebbe già dato mandato all’avvocato Lorenzo Lentini per un parere legale sul nuovo assetto immaginato dalla Carisal. Infatti, da qui a breve, il Consiglio d’amministrazionee di indirizzo della Fondazione dovrebbe cambiare i suoi connotati. O meglio, dovrebbe prevedere una sostanziale modifica dell’assetto manageriale e di rappresentanza. Una rappresentanza, secondo le prime indiscrezioni, che arriva direttamente dalla Diocesi di Salerno che sarà parte attiva dell’attività della Fondazione bancaria. Così come il Csi (centro sportivo italiano) di Salerno che sempre fa riferimento alla Chiesa. Ma non è tutto, il nuovo statuto e la nuova composizione del Consiglio prevedono ulteriori novità: come l’aumento della rappresentanza del Comune di Salerno. Una riorganizzazione che sarebbe a danno della Camera di Commercio che da tre componenti si riduce ad un solo rappresentante nel Cda della Fondazione Cassa di Risparmio di Salerno. Insomma, una riorganizzazione tecnica ma dai tratti politici che rischia di aprire una vera e propria guerra tra la Camera di Commercio a guida Andrea Prete e la Fondazione che invece è retta da Alfonso Cantarella. Sotto accusa il nuovo statuto, che ora passerà al vaglio dell’avvocato Lorenzo Lentini che, per contodella Camera di Commercio dovrà valutare eventuali azioni di tutela per l’ente camerale di Corso Garibaldi.




E’ morto Enzo Sbarra, un uomo di sport

Vincenzo Sbarra ci ha lasciato. Non ce l’ha fatta e a 72 anni e dopo quasi due anni di sofferenza si è spento all’Ospedale San Giovanni Di Dio e Ruggi D’Aragona nel pomeriggio di ieri. Ex arbitro di calcio femminile, è stato per anni un componente importante del Comitato Provinciale della Federazione Italiana Gioco Calcio fin dai tempi dell’allora mitico presidente, il compianto cavaliere Angelo Mignone e poi arbitro del Csi di Salerno con la Presidenza di Ivo Bassani. Parliamo di tantissimi anni fa quando la sede della FIGC era ancora ubicata in via Diaz, prima di spostarsi dove è attualmente, in via Migliaro. Il geomentra Sbarra, che nella vita era componente del dipartimento della Asl di Salerno, ex ufficiale di complemento dell’esercito, originario di Avellino, nella FIGC comitato di Salerno ha ricoperto anche la carica di segretario prima di essere nominato vice presidente regionale fino allo scorso anno quando l’ex presidente Salvatore Colonna è stato nominato componente nazionale ed il suo posto è stato preso da Enzo Pastore, ex segretario e grande estimatore di Sbarra. Proprio il presidente Pastore, informato ieri mattina della scomparsa di Enzo Sbarra, ha avuto parole di elogio per l’amico che ci ha lasciato. .