Sub: strumentazioni sequestrate, nessun indagato

Scritto da , 22 agosto 2016
image_pdfimage_print

“Bisognerà aspettare di recuperare il corpo del terzo sub per cominciare a comprendere cosa sia realmente accaduto venerdì scorso”. A dirlo il procuratore di Vallo della Lucania (Salerno), Giancarlo Grippo, in merito alla vicenda dei tre sub rimasti intrappolati in un cunicolo della grotta della Scaletta a Palinuro. Ieri sono stati recuperati i corpi di Mauro Cammardella, titolare di un diving di Palinuro, ed il medico cilentano Mauro Tancredi. Manca all’appello il manager Silvio Anzola (proseguono senza soste le operazioni per portare il corpo in superficie). Secondo il procuratore “la verità potrà svelarla la strumentazione dei tre sub, quel computerino che avevano al polso e che ha registrato movimenti e profondità”. ”Appena verrà recuperata anche la strumentazione di Anzola, allora si potranno confrontare i dati per capire anche se i tre siano rimasti sempre insieme o se qualcuno di loro si sia allontanato dal gruppo”. Sul piano delle indagini “per ora non vi è alcun indagato”.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->