Studentessa picchiata ferocemente Caso di bullismo al liceo Alfano I

Scritto da , 14 aprile 2018
image_pdfimage_print

Un caso di bullismo nelle scuole di Salerno. Questa volta, a finire nell’occhio del ciclone è l’istituto scolastico Alfano I che avrebbe fatto da scenario ad una lite che poteva avere conseguenze ben più gravi, magari sfociata per futili motivi. La vittima, come spesso accade in questi casi, è una giovane indifesa, aggredita diverse volte dalla “bulletta” di turno, frequentante la sua stessa classe. Si tratterebbe di alcune 14enni che – per motivi poco chiari – avrebbero preso di mira una loro coetanea, con problemi di salute. Ma andiamo con ordine. La prima discussione tra la giovane ed il gruppo di amiche “ribelli” si sarebbe verificata nella mattinata di martedì. A quanto pare, la vittima si sarebbe rivolta alle bullette della classe con termini che a queste ultime non sarebbero piaciute. Così, forse con l’inganno – o forse l’hanno attesa – si sono ritrovate nel bagno della scuola dove si sarebbe verificato il tutto: la giovane vittima sarebbe stata picchiata ferocemente, le ragazze l’avrebbero messa con la faccia nel water e l’avrebbero malmenata fino a farle uscire sangue dal naso. Stando a quanto riferiscono alcuni studenti dello stesso istituto che avrebbero assistito alla scena, incapaci di far nulla per difendere la vittima, il gruppo di amiche avrebbe addirittura girato un video in cui chiedevano alla ragazza di girarsi e sorridere alla videocamera. Nella mattinata di ieri, si sarebbe invece verificato il secondo episodio. La giovane sarebbe stata nuovamente picchiata, forse per una punizione non ancora giunta al termine. Dalla dirigente scolastica, al momento, nessuna replica è giunta. Intanto, pare non trattarsi della prima volta. La vittima sarebbe finita nel mirino delle bullette da diverso tempo tanto che gli stessi genitori avrebbero, in più occasioni, richiesto l’intervento della dirigente scolastica affinché prendesse seri provvedimenti, come magari una sospensione o una punizione esemplare. Provvedimenti, nei confronti delle ragazze che non sarebbero mai stati presi, incuranti – forse – della gravità della situazione. Al momento, da parte della famiglia della vittima non è ancora stata sporta denuncia formale ma la madre della ragazza si sarebbe precipitata a scuola dopo essere stata avvertita dell’ennesimo episodio di bullismo ai danni della figlia. Intanto, il video girato sarebbe stato cancellato pochi minuti dopo, forse su sollecitazione di qualche insegnante o forse dopo essersi rese conto della gravità della situazione.

Consiglia

1 Commento

  1. Lori

    16 aprile 2018 at 09:48

    Dispiace tanto per questa ragazza. Anche a uno dei ns figli, nella stessa scuola, dopo episodi di bullismo e altro, non sOno stati presi provvedimenti né disciplinari, né educativi. Una grande delusione!
    L.A.

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->