Stipendi di 4600 euro al mese per i 4 assunti. Tutto iniziò per un controsenso

De Luca è indagato dalla procura di Napoli per falso e truffa. Tutto sarebbe partito dall’assunzione di quattro vigili di Salerno, diventati i suoi autisti di fiducia facendoli passare come addetti della segreteria del presidente. Tutto sarebbe partito dall’incidente stradale avvenuto nel 2017 quando il 15 settembre di quell’anno Claudio Postiglione (uno dei quattro autisti di fiducia del governatore) imbocca controsenso una strada di Salerno e fa cadere da uno scooter una 22enne che, fortunatamente, non si ferisce. I vigili sono stati accanto a De Luca nei lunghi anni che lo hanno visto sindaco. Le indagini sono condotte dal pm Ida Frongillo e dal procuratore aggiunto Vincenzo Piscitelli. Secondo i magistrati, De Luca avrebbe aiutato il suo autista e altri tre ex vigili urbani inserendoli nello staff delle relazioni istituzionali in Regione, pur essendo privi di formazione e dei titoli necessari, per aumentarne gli stipendi che sono arrivati a 4.600 lordi in più a persona.