Stazione Marittima, c’è un nuovo rinvio della Giunta Napoli

Scritto da , 11 luglio 2015

Per la Stazione Marittima bisognerà ancora attendere. Nonostante le innumerevoli inaugurazioni e i tanti annunci che si sono susseguiti negli ultimi anni, l’opera – per vedere la luce – dovrà attendere ancora un po’. Almeno si spera. Secondo l’ultima delibera di giunta il termine fissato per la consegna della Stazione Marittima slitta al 30 ottobre prossimo. Ben lontani, dunque, dai 540 giorni naturali consecutivi per il completamento dell’opera previsti dal contratto d’appalto stipulato nel 2008. Ad oggi, luglio 2015, l’intervento sarebbe ancora in alto mare, al punto da costringere l’amministrazione comunale a guida Enzo Napoli a correre ai ripari per evitare eventuali contenziosi. Le vicissitudini legate alla Stazione del molo Manfredi che dovrebbe accogliere i crocieristi che approdano a Salerno, sono innumerevoli. A partire dalle modifiche in corso d’opera dell’Ati aggiudicataria dell’appalto: dapprima Passarelli s.p.a. – Co.mi. s.r.l, oggi Passarelli s.p.A. – Slia s.a.s.. Poi la variante dei lavori approvata nel 2011, costata 9 milioni di euro ed infine – si legge nel testo della delibera di giunta – «le problematiche oggettive che hanno comportato una protrazione di termini di ultimazione e sospensioni dei lavori, a seguito dei lavori concomitanti ed interferenti dell’Autorità Portuale per il consolidamento, a seguito di crollo imprevisto ed imprevedibile, della testata della banchina del molo Manfredi». Una serie di intoppi che da tempo ha inserito la stazione marittima di Salerno tra le «grandi incompiute» cittadine di Vincenzo De Luca.             (andpell)

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->