“Stai zitta”, fatta recapitare una busta con proiettili a Valeria Ciarambino

Scritto da , 19 Giugno 2021
image_pdfimage_print

di Erika Noschese

Due buste, un messaggio con la scritta “stai zitta” e due proiettili. Un vero e proprio atto intimidatorio quello che ha visto protagonista, ieri mattina, Valeria Ciarambino, vice presidente del consiglio regionale della Campania ed esponente del Movimento 5 Stelle. “Non me ne starò zitta, come qualcuno vorrebbe, e non me ne starò ferma. Continuerò a lavorare, a denunciare, ad alzare la voce se sarà il caso di farlo, ma soprattutto ad ascoltare e a farmi portavoce di ogni richiesta di aiuto. Oggi mi sento più forte, perché so che non sarò mai sola nell’affrontare le battaglie per la nostra terra e per il nostro Paese”, ha dichiarato la Ciarambino che non sottovaluta quanto accaduto lunedì mattina quando arriva la prima busta bloccata dagli scanner del Centro di smistamento di Poste italiane e consegnata alla Polizia. Poi, giovedì, la seconda busta e l’avvertimento. Il prefetto di Napoli valuta di affidarle una scorta. Ma, intanto, la Ciarambino non ha intenzione di fare neanche mezzo passo indietro. E intanto tutto il mondo della politica, in maniera trasversale, le ha assicurato vicinanza e solidarietà: da Giuseppe Conte, al presidente della Camera, Roberto Fico, dal governatore della Campania, al sindaco di Roma al ministro Luigi Di Maio. “Andiamo avanti, a testa alta e con la schiena dritta. C’è un Paese da ricostruire e non possiamo permetterci distrazioni – mette in chiaro Ciarambino – Le tantissime attestazioni di solidarietà che sto ricevendo in queste ore infondono in me il coraggio necessario per continuare a battermi a testa alta per la mia terra e per la mia gente, senza arretrare di un millimetro. Anzi, oggi più di ieri so di poter contare sulla fiducia e sul sostegno, non solo a parole, di tante persone, dentro e fuori la mia forza politica, che nell’esprimere la loro vicinanza, mi hanno fatto capire che i sacrifici e l’impegno profusi in questi anni non sono stati vani”. Il leader del M5S, Giuseppe Conte, definisce “ignobili” le minacce ricevute dalla Ciarambino e garantisce che “il Movimento sarà sempre al suo fianco, in prima linea, per combattere malaffare e corruzione”. Piena solidarietà dal presidente della Camera, Fico, “per le ignobili e vigliacche intimidazioni ricevute” come da Virginia Raggi (“non sei sola nella battaglia per la legalità”). “Nel respingere un gesto inaccettabile, ribadiamo con forza la condanna e il contrasto deciso alla criminalità, alla violenza e a ogni genere di intimidazione”, ha scritto sul suo profilo facebook il governatore Vincenzo De Luca. “Valeria Ciarambino conosciamo la tua forza e sappiamo che non mollerai di un millimetro, neanche davanti a questi atti vigliacchi. Vi posso assicurare che Valeria non “starà zitta” e con coraggio continuerà a denunciare le ingiustizie che colpiscono i cittadini. Tutto il MoVimento 5 Stelle è con te”, assicura Di Maio. Le reazioni “Piena solidarietà a Valeria Ciarambino per il vile atto intimidatorio subito. Valeria è la nostra guerriera, un pilastro nella battaglia per la legalità nella nostra Regione e non solo. La minaccia che ha subito di certo non la fermerà e noi tutti, siamo dalla sua parte. In attesa che la Magistratura identifichi presto i responsabili di questo gesto a stampo camorristico, continuiamo la nostra battaglia per liberare la Campania dal malaffare. Valeria non sei sola!”: lo ha detto la Deputata Virginia Villani alla luce dell’atto intimidatorio di cui è stata protagonista la Vicepresidente del consiglio regionale della Campania, Valeria Ciarambino. Ad esprimere solidarietà i consiglieri del Gruppo regionale del Movimento 5 Stelle, commentando le due buste con proiettili e minacce indirizzate alla capogruppo regionale e vicepresidente del Consiglio regionale della Campania Valeria Ciarambino: “Le vili minacce di cui è stata oggetto la nostra capogruppo Valeria Ciarambino non potranno mai rallentare l’impegno che profondiamo ogni giorno per i cittadini della Campania. Attaccare uno di noi equivale ad attaccare l’intero Gruppo regionale. Come una testuggine, continueremo a essere al fianco di Valeria e in prima linea con lei, come è sempre stato. Atti squallidi e vigliacchi come questo non possono che stimolarci a continuare a dare il massimo nella nostra opera dentro e fuori le istituzioni – hanno dichiarato – Un lavoro che continueremo a svolgere sempre a testa alta. Nessun gesto potrà mai ridurre al silenzio una forza nata per essere megafono dei cittadini e portavoce delle loro istanze. Avanti con Valeria Ciarambino, più forti di prima”. “Un forte abbraccio a Valeria Ciarambino, Vicepresidente del Consiglio Regionale della Campania, per le ignobili minacce che ha ricevuto stamane. Atti vigliacchi che non possono essere sottovalutati. I socialisti sono al suo fianco contro ogni forma di odio e intimidazione”, hanno dichiarato, invece, il segretario nazionale del Psi, Enzo Maraio, e il segretario del Psi Campania, Michele Tarantino. A condannare fermamente l’accaduto anche l’onorevole Piero De Luca, vice capogruppo Pd alla Camera dei Deputati: “”Esprimo vicinanza e solidarietà a Valeria Ciarambino, Vicepresidente del Consiglio Regionale della Campania. Condanniamo con forza le minacce e le intimidazioni ricevute, che non hanno nulla a che vedere con la dialettica politica. Teniamo alta l’attenzione e non arretriamo di un millimetro nel contrasto alla criminalità e ad ogni forma di violenza”.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->