Sport ed entusiamo a Santa Margherita per la chiusura della MiniUniversiade

Scritto da , 20 Luglio 2019
image_pdfimage_print

di Giovanna Naddeo

Una grande festa per salutare la maratona del divertimento firmata MiniUniversiade 2019 quella tenutasi nella serata di mercoledì presso la parrocchia di Santa Margherita e San Nicola del Pumpulo nel rione Pastena, a Salerno. Oltre cinquanta bambini hanno affollato fino a tarda sera il sagrato in occasione della cerimonia di conclusione della manifestazione che si è affiancata all’evento internazionale sportivo dell’anno. Ma prima, nel pomeriggio, l’incontro a Palazzo Santa Lucia con il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca: «Abbiamo voluto fortemente questo progetto, realizzato dalla società inhouse Scabec, con l’obiettivo di coinvolgere e far partecipare i ragazzi delle periferie e alcuni dei minori coinvolti in attività di recupero sociale e di formazione. Un progetto che ha visto la realizzazione di un ricco programma di eventi e attività sportive per una lunga “maratona del divertimento”, ma anche l’occasione per ripristinare e per realizzare lavori di manutenzione straordinaria di alcuni impianti e campetti polivalenti». A proposito delle infrastrutture, De Luca ha continuato: «Oggi gli impianti sportivi delle Universiadi sono affidati all’Aru, poi parleremo con i 21 Comuni interessati. Chiederemo con onestà se ce la fanno con il personale che hanno a garantire gestione e manutenzioni. Se ce la fanno bene, altrimenti dovremo ragionare su altre soluzioni». E poi: «Le Universiadi sono state l’occasione anche per investimenti sulla manutenzione stradale, ma anche per iniziative sociali come le MiniUniversiadi, impegnando realtà sociali, coinvolgendo le parrocchie e creando un bel clima in tutta la Regione». Significativi gli interventi realizzati nel quartiere Pastena, come la messa a nuovo del campetto e degli spogliatoi, unica sede salernitana della mini olimpiade universitaria, organizzata in loco dalla cooperativa “Saremo Alberi”. Tra gli appuntamenti in calendario, anche due aperitivi letterari con il giornalista Marino Bartoletti e lo scrittore Andrea Pau. «All’incirca 150 i bambini e ragazzi provenienti da tutta la città e che quotidianamente hanno preso parte alle nostre iniziative» dichiara il presidente della cooperativa, Renato De Rosa. «Giorni all’insegna dello sport e dell’entusiasmo ma anche occasione per rilanciare il nostro quartiere e la sua comunità. Siamo partiti, adesso bisogna continuare da qui».

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->