Spiagge libere, da oggi inizia ufficialmente il pattugliamento

Scritto da , 18 Luglio 2020
image_pdfimage_print

Inizierà ufficialmente questa mattina il pattugliamento delle spiagge libere a Salerno. Solo pochi giorni fa, infatti, l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Vincenzo Napoli, con una delibera ad hoc ha disposto, in virtù delle attuali norme anticovid e della situazione che si è verificata sulla zona Carmine il pattugliamento degli arenili della città capoluogo: spettava infatti alla protezione civile individuare otto unità per vigilare l’intero a litorale cittadino fino al 10 settembre. In coerenza di un atto deliberativo della giunta municipale, è stato convenzionato un istituto di vigilanza per impegnare otto unità nel pattugliamento delle spiagge libere e nel garantire il distanziamento di sicurezza e il rispetto delle regole anti-Covid. La gara è stata aggiudica dall’istituto di vigilanza privato Arechi Security Service. L’arenile sarà pattugliato dalle 9.30 alle 17.30, con la supervisione e il coordinamento della Polizia municipale di Salerno e della Protezione civile. «Le spiagge rimarranno libere ma tutti devono rispettare le regole. Il Covid-19 non è stato sconfitto. Troppo spesso assistiamo ad atteggiamenti imprudenti e irresponsabili. Mi appello, ancora una volta, ai miei concittadini affinché non vanifichino gli sforzi e i sacrifici fatti finora», ha dichiarato il sindaco Vincenzo Napoli. Di fatti, il pattugliamento delle spiagge libere era già previsto dal decreto del presidente del consiglio dei ministri dello scorso 17 maggio. Una serie di ipotesi erano state avanzate anche dall’amministrazione comunale prima di lasciare tutto al buonsenso delle persone, pur dovendo garantire il distanziamento sociale, la distanza interpersonale di almeno un metro, secondo le prescrizioni adottate dalle regioni, idonee a prevenire o ridurre il rischio di contagio, tenuto anche conto delle caratteristiche dei luoghi, delle infrastrutture e della mobilità. Per la particolare vocazione turistico-balneare del territorio comunale è stata più volte rappresentata la necessità di tutelare con opportune misure l’utenza che afferisce durante la stazione balneare. Un pattugliamento delle spiagge libere si è reso necessario anche alla luce del quadro epidemiologico attuale che, di conseguenza, porta ad una più rigorosa regolamentazione della fruibilità delle spiagge libere del territorio, con l’applicazione rigorosa delle misure di contrasto alla diffusione del Coronavirus. Da questa mattina, dunque, inizierà il pattugliamento dalla zona del centro a quella orientale, con l’impiego di otto unità dell’istituto di vigilanza privato Arechi Security Service, con l’ausilio della protezione civile e della polizia municipale

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->