Spettacolo di Schettino, le scuse del sindaco Torquato

Scritto da , 9 gennaio 2014

NOCERA INFERIORE. Spettacolo gratuito di Schettino arrivamo le scuse del sindaco Manlio Torquato. Arrivano su Facebook le scuse del sindaco Manlio Torquato «se qualcosa è andato storto» nella gestione dello spettacolo di Capodanno». Sottolineando, comunque, che si tratta di “una tempesta in un bicchiere d’acqua”. «Chi amministra – scrive Torquato – ha il dovere di assumersi le responsabilità, sempre, anche quando non sono sue, anche quando è più facile o comodo prendere le distanze. Anche se magari si sta parlando di cose minori ma che alcuni cercano di ingigantire per sollevare un polverone su quanto di buono è stato fatto durante le feste di Natale: dalle luminarie che hanno abbellito il centro e la periferia, all’albero di natale più alto che si ricordi in città, alla collaborazione con associazioni e commercianti per abbellire le strade, alla prima volta delle casette natalizie, al concerto degli Ape Escape, al successo di folla della vigilia di Natale».

Nonostante il clima «surreale» dovuto ad un «crescendo di polemiche paradossale», che però «sinceramente rispetto», Torquato stigmatizza «le solite incursioni di bassa strumentalizzazione politica. Se qualcosa è andato storto – prosegue – è stato fatto pur tuttavia in buona fede, senza interessi personali o di parte, con il tentativo di dare comunque alla città una manifestazione di Capodanno gratuita, secondo le indicazioni dell’artista che non ha accettato né di tenere lo spettacolo teatrale in piazza, né di autorizzare la trasmissione della diretta tv o in streaming». Torquato precisa pure sulla presenza di amministratori in sala, «ve ne erano poche unità», e spiega di non aver assistito allo spettacolo per lasciare spazio ad altri cittadini. «Si poteva fare di più? Meglio? Certamente. Se qualcosa è andato storto voglio, debbo essere io a scusarmi».

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->