Spaccio di droga e detenzione di armi, in manette Nicola La Rocca e sospeso assistente capo della Polizia di Stato

Scritto da , 16 ottobre 2018
image_pdfimage_print

Operazione congiunta della Polizia giudiziaria in servizio presso la Squadra Mobile di Salerno ed il Commissariato della Polizia di Stato di Sarno, con l’ausilio delle squadre mobili di Roma e Siracusa che hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare, su richiesta della Procura della Repubblica di Salerno, Direzione Distrettuale Antimafia ed Antiterrorismo, nei confronti di 14 indagati, di cui 11 sottoposti alla custodia in carcere, 2 alla custodia domiciliare nonché un indagato sottoposto alla misura interdittiva della sospensione dalla professione per mesi dodici. A finire in manette, Nicola La Rocca, latitante per un  provvedimento di esecuzione della pena di anni 14 conseguente ad una sentenza di condanna per il reato di omicidio commesso quando era ancora minorenne.

Agli indagati sottoposti alle misure custoditili sono contestati i reati di associazione per delinquere finalizzata al traffico e spaccio di sostanze stupefacenti, detenzione illegale e porto abusivo in luogo pubblico di armi da sparo, estorsione e riciclaggio, mentre per l’indagato, Assistente Capo della Polizia di Stato in servizio presso il Commissariato di Sarno, sottoposto alla misura interdittiva, risultano contestati i reati di rivelazione del segreto d’ufficio e favoreggiamento personale. Tutti i dettagli sull’edizione di Le Cronache, domani in edicola.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->