Spaccio, arriva la stangata del Gup

Scritto da , 8 Dicembre 2020
image_pdfimage_print

di Pina Ferro

Un cartello tra gruppi criminali storicamente contrapposti per il controllo del traffico e dello spaccio in provincia di Salerno. Un fiume di droga che attraversava le città di Salerno, Battipaglia, Pontecagnano Faiano, Bellizzi, Acerno, Montecorvino Pugliano, Cava de’ Tirreni, fino a Lanciano, sotto gli occhi dei clan De Feo e Pecoraro Renna. A distanza di oltre un anno dal blitz che portò in manette 37 persone arrivano le prime condanne. Si tratta degli imputati che hanno scelto di essere processato con il rito degli abbreviati. Ieri, il giudice per le udienze preliminari del tribunale di Salerno ha inflitto la condanna a: 16 anni a Adelchi Quaranta, 12 anni a Carmine Quaranta, 10 anni ciascuno a Fiorenzo Parotti e Gianluca Esposito

L’articolo completo sull’edizione digitale di oggi

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->