Sorpresa Marco Galdi con la sinistra, Carbonaro insidia il sindaco Napoli

Scritto da , 19 Dicembre 2016
image_pdfimage_print

di Andrea Pellegrino

E’ stata la lista “Provincia di tutti” a consegnare ieri mattina le candidature a Palazzo Sant’Agostino. Alle 9,00 i rappresentanti della lista avevano già presentato la documentazione in Provincia. In lista ci sono: Aceto, Ariana, Balzamo, de Simone, Funicello, Gioia, Tresca e Vaccaro. Ma c’è anche un colpo a sorpresa. Con la lista di sinistra c’è anche l’ex sindaco di Cava de’ Tirreni Marco Galdi, storico esponente di centrodestra. «La candidatura di Marco Galdi è stata una candidatura di servizio molto apprezzata – a dichiararlo è il portavoce dell’altra Europa con Tzipras Salerno Andreas Andreou – Senza la sua disponibilità non avremmo potuto candidare la lista alle elezioni provinciali». Poi Andreou ha continuato: «Galdi ha abbandonato il blocco moderato e si è spostato politicamente più a sinistra e ora è piú vicino alle posizioni all’altra Europa con Tzipras e soprattutto alle politiche filoelleniche e verso la sinistra europea. La sua è una candidatura che nasce dalla collaborazione con noi nella battaglia per il “No” al referendum». Poi è toccato ai Socialisti che ieri mattina hanno consegnato i documenti e che questa mattina presenteranno ufficialmente i candidati. Tra le novità della lista socialista, predisposta dal segretario provinciale Silvano Del Duca, la candidatura di Matteo Bottone che dai socialisti di destra passa a quelli di sinistra. Bottone, assessore al Comune di Amalfi, è stato anche assessore provinciale all’epoca della giunta Cirielli. Poi, c’è il ritorno Mino Pignata, primo cittadino di Oliveto Citra, già presidente del consiglio provinciale di Salerno, nell’era Villani. Confermate le candidature di Sorrentino, Rizzo, Enzo Passa (consigliere comunale di Cava de’ Tirreni) e di Antonio Zarrella, consigliere comunale di Nocera Inferiore. In campo anche Rossella Vairo, assessore ad Albanella. La novità arriva dalla lista “Moderati al Centro” che raggruppa Ncd – Udc – Davvero Verdi ed Ala. Tra i candidati c’è anche Antonio Carbonaro, consigliere comunale di Salerno. Confermati i nomi della vigilia, tra cui Antonio Anastasio (consigliere comunale di Pontecagnano Faiano), già consigliere provinciale, l’ex sindaco di Angri, Pasquale Mauri, il consigliere provinciale uscente Giovanni Guzzo. C’è anche Massimo Cariello che in quota Udc si avvicina sempre di più a Vincenzo De Luca. Poi Jessica Iannone di San Marzano sul Sarno, Salvatore De Nicola, vicesindaco di Acerno, Michele Plaitano, vicesindaco di San Mango. Ad Eboli, intanto, già scoppia il caso politico. Ed è lo stesso segretario provinciale del Nuovo Psi Cosimo Pio Di Benedetto a sfiduciare il progetto del suo partito che si presenterà insieme a Forza Italia. Qui il tandem del garofano azzurro ha candidato Damiano Cardiello ma parte dei consiglieri comunali non ci saranno. Un documento firmato da Cosimo Pio Di Benedetto, Lazzaro Lenza, Giuseppe Piegari, Giancarlo Presutto, Vincenzo Marchesano, Luigi Guarracino e Vittorio Bonavoglia, polemizza con il centrodestra e lascia intendere che il loro sostegno sarà a Massimo Cariello. «Noi sappiamo quello che siamo e quello che vogliamo fare per migliorare Eboli, rivendichiamo il nostro essere centrodestra fuori e dentro l’assise consiliare e la giunta – scrivono – E non abbiamo bisogno di patenti, per giunta da chi – per anni, in virtù di sola fortuna – ha rappresentato, con una inutile presenza, la nostra città, la nostra dignità, la nostra parte politica». Ferma a 14 candidati su 16 la lista del partito democratico che sarà consegnata, dunque, solo questa mattina. Confermata, naturalmente, la presenza del sindaco di Salerno, Enzo Napoli. Chiusura in serata per Forza Italia che consegnerà la lista nelle prossime ore. In campo c’è, dunque, Damiano Cardiello, consigliere comunale di Eboli, figlio del senatore Franco. Poi, Ciro Troccoli, Valerio De Luca (Castiglione del Genovesi) e l’ex sindaco di Montecorvino Pugliano Mimmo Di Giorgio. Tentennamenti fino all’ultimo, invece, per l’uscente Flavio Vitagliano. Fatta per Fratelli d’Italia. In campo ci sono Costabile Spinelli (sindaco di Castellabate, consigliere provinciale uscente), Giuseppe Fabbricatore (consigliere provinciale uscente), Michele De Lucia (sindaco di Positano), Enrico Sirica, Giovanni Cifrodelli, Tony Siniscalco (consigliere comunale di Baronissi), Angelo Cappelli, Ivan Lanzione, Ida Veltri, Franco Martino e Marco Iaquinandi. Infine trattative per la composizione di una lista a marchio Scelta Civica. A lavorarci è stato Sebastiano Odierna, ex assessore provinciale e attuale coordinatore provinciale di Scelta Civica. In lista ci sono Alberto Milo (consigliere provinciale uscente), Luisa Trezza di Roccapiemonte, Vincenzo Marrazzo di San Marzano sul Sarno, Pompeo Perretta di Salvitelle, Pietro Magliano di Corbara.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->