Somma pronto a presentare la nuova giunta

di Carmine Pecoraro

“A giorni, al massimo per questo fine settimana vareremo la nuova Giunta, che presenteremo ufficialmente nel primo consiglio comunale previsto per mercoledì prossimo nell’aula consiliare del Comune di Mercato San Severino”. È l’annuncio del riconfermato primo cittadino Antonio Somma, che dopo aver trionfato con un 63%dei consensi alle comunali del 12 giugno scorso, si appresta a formare la sua squadra che dovrà guidare il centro della Valle dell’Irno per i prossimi cinque anni. Intanto, due dei suoi tre rivali, ossia Carmine Ansalone e l’ex sindaco Giovanni Romano, sonoramente sconfitti nella competizione elettorale, l’altra sera si sono visti nella saletta dell’Ipibar di Curteri. Non si sa di cosa hanno parlato per circa quaranta minuti i due ex acerrimi nemici, (ci sono tra di loro decine di denunce penali ndr) di sicuro un’analisi del voto ammettendo la loro sconfitta e forse definendo una linea comune di opposizione in Consiglio comunale. Assente, l’altro sconfitto del voto Luigi Lupone, che unitamente ai due ed alla sua consigliere Elvira Landi, rappresenterà la minoranza in Consiglio comunale con Gerardo Figliamondi eletto nelle liste di Ansalone. Pare che Romano ed Ansalone, sconfitti dalle urne ora confidano nei giudici. Previsto per i prossimi giorni al Tribunale di Nocera Inferiore, la prima udienza a carica del sindaco Somma per la presunta incompatibilità per il fallimento della società mista Gesema, di cui il primo cittadino era revisore dei conti, scelto proprio da Romano. Un incontro quello tra Romano e Ansalone che ha lasciato tutti perplessi non solo per la sonora sconfitta rimediata alle elezioni, ma anche perché da anni tra i due i rapporti erano burrascosi con decine di denunce che i due politici si sono fatti a vicenda. Ognuno accusava l’altro di essere inaffidabile “ed un danno per il paese”. Invece di leccarsi le ferite passano al contrattacco e non sono da escludere iniziative congiunte anche pesanti contro il primo cittadino, il quale ostenta sicurezza e tranquillità, “Abbiamo avuto alle ultime amministrative la fiducia della gente- dice Somma – ed ora dobbiamo meritarla cercando di mantenere tutti gli impegni assunti con i cittadini di Mercato San Severino”. Stessa sicurezza per quanto attiene la prossima udienza davanti ai giudici del Tribunale di Nocera Inferiore, che ha determinato anche un’interrogazione al ministro dell’Interno da parte dell’onorevole di Forza Italia Gigi Casciello. “Siamo tranquilli – dice Somma – consapevole del fatto che abbiamo sempre agito secondo coscienza e rispettando la legge, per cui non abbiamo nulla da temere”. Intanto in città è scoppiato il toto assessore. Tante le voci che circolano, ma poche certezze. Si dovrebbe usare il criterio degli anni scorsi, ossia premiando i più votati anche per consentire ai primi dei non eletti delle varie liste di entrare in Consiglio. Per cui Fabio Iannone il più votato con 868 preferenze dovrebbe essere riconfermato presidente del Consiglio comunale, sua vice l’ex assessore Michela Amoroso. Enza Cavaliere, Carlo Guadagno, Assunta Alfano e Gennaro Esposito dovrebbero essere componenti della Giunta con vicesindaco esterno che dovrebbe essere l’avvocato Mauro Iannone, uno dei grandi elettori di Somma alle ultime elezioni. Per questo incarico circola anche il nome del dottor Giuseppe Grimaldi, sponsorizzato da Fabio Iannone. Il primo cittadino intende comunque conferire incarichi dentro e fuori il Consiglio per sfruttare le tante eccellenze della sua squadra. Incarichi specifici come rapporto con Università, Regione, Unione Europea, ed Asl e vari enti territoriali per “per favorire la crescita socio-economica della nostra città”, dice il sindaco Somma che aggiunge. “E’ nostra intenzione – afferma il primo cittadino Antonio Somma – sfruttare le grandi capacità in ambito sanitario del dottor Carmine Landi (in questi giorni in vacanza in Sardegna ndr) per seguire tutta la vicenda del servizio del 118 e del dottor Antonio Basile, segretario del Pd e primario del pronto soccorso dell’ospedale di Curteri per i rapporti dell’Asl”. I due medici quindi trombati alle ultime amministrative potrebbero avere quindi un ruolo importante nella futura squadra di governo targata Antonio Somma.