Slitta il bilancio Lite al Comune

Scritto da , 29 luglio 2014

di Andrea Pellegrino

Bilancio di previsione rinviato a settembre. Pare siano tutt’altro che rosee le previsioni dello strumento contabile del Comune di Salerno, tant’è che l’argomento sarebbe stato ritirato dalla giunta di venerdì non senza polemiche. L’assessore Alfonso Buonaiuto, delegato alle finanze, solo qualche giorno prima aveva garantito la “stesura con successo” dell’atto di programmazione economica che sarebbe passato dapprima al vaglio della giunta (entro il 31 luglio) per poi approdare in aula consiliare dopo le ferie d’agosto. Ed invece pare che i piani siano saltati tutti. Ed oltre alla seduta di esecutivo, pare siano saltati anche i “nervi” pochi giorni prima proprio negli uffici della ragioneria generale di Palazzo di Città. Si racconta che a metà settimana scorsa – pare proprio giovedì – un acceso dibattito con i dirigenti incaricati abbia visto protagonista proprio l’assessore al bilancio. Il motivo? Facile da immaginare, soprattutto dopo gli sviluppi sulla redazione del previsionale 2014. Sembra, sempre secondo voci di corridoio, che ad essere interessati dal confronto con l’amministratore siano stati anche i revisori contabili. Insomma, per ora l’atto finanziario resterebbe congelato in vista della quadratura dei conti. Sfruttando la proroga del governo centrale, il tutto sarà rinviato a settembre, quando probabilmente si chiariranno anche alcuni aspetti contabili per la redazione del bilancio. Per ora si proseguirà a spendere – così come previsto dalla legge – in dodicesimi. Altri tempi, dunque, quando a gennaio il comune di Salerno presentava con orgoglio il suo bilancio di previsione. Certo c’erano qualche “Luce d’artista” in meno e qualche opera meno costosa a teatro.

Consiglia