Salernitana, rimonta vincente firmata Calil: Catanzaro ko

Scritto da , 8 novembre 2014
image_pdfimage_print

di Marco De Martino

SALERNO. Una vittoria che può metterti le ali. La Salernitana batte in rimonta il Catanzaro grazie ad una doppietta di Calil e vede di nuovo la vetta della classifica. I calabresi erano passati in vantaggio ad inizio ripresa con Rigione, ma l’innesto di Nalini e Gabionetta e due eurogol di Calil hanno consentito ai granata di conquistare una vittoria strameritata contro una diretta concorrente per la promozione.

LA CRONACA La Salernitana parte forte. Dopo 2’ Tuia ruba palla in anticipo e serve sulla corsa Calil che defilato sulla destra converge e tira di sinistro ma colpisce l’esterno della rete. All’8’ un’invenzione di Giandonato innesca Negro ma la conclusione acrobatica del calvo attaccante termina alta. Clamorosa l’opportunità che capita al 12’ a Giandonato che ruba palla al limite dell’area calabrese ma anziché crossare al centro per i liberissimi Calil e Negro conclude alle stelle da pochi passi. Pochi secondi dopo è ancora l’ex regista della Juventus protagonista con una punizione alla Pirlo che si stampa sul palo con Scuffia battuto. Il più attivo è sempre Giandonato che a metà prima frazione ci prova con altre due conclusioni dal limite, entrambe fuori misura di un soffio. Al 37’ il Catanzaro si fa vedere per la prima volta dalle parti di Gori e per poco non ci scappa il gol. Percussione anche un po’ fortunata di Di Chiara che si presenta a tu per tu col portiere granata ma il suo diagonale si spegne lemme lemme al lato. Al 43’ ennesimo lancio al bacio di Giandonato per Negro che salta un avversario in dribbling ma trova il piede di Scuffia a negargli il gol. Poco dopo è Colombo di testa, ancora su assist di Giandonato, a mandare la palla alta di poco sulla traversa. Nonostante almeno cinque palle gol nitide, la prima frazione si chiude a reti inviolate.

La ripresa si apre con un’occasionissima per il Catanzaro. E’ il 49’ quando Pagano su punizione centra la traversa e sulla successiva respinta Barraco spara alto da pochi passi con Gori battuto. La doccia gelata arriva al 55’ quando Di Chiara crossa dalla trequarti, la difesa granata gioca alle belle statuine e Rigione insacca di testa indisturbato il vantaggio calabrese. La reazione della Salernitana arriva attorno al 65’ con due conclusioni, prima di Calil poi di Negro, che s’infrangono sul muro giallorosso. Al 74’ la chance fallita di testa, a porta sguarnita, da Calil fa capire a tutti che non è giornata in zona gol per la Salernitana. Poco prima c’era stato un altro miracolo di Scuffia su un tiro al volo di Negro. Il brasiliano si riscatta al 78’ quando trasforma magistralmente in gol una punizione dal limite che vale il meritato pareggio per la Salernitana. l’innesto di Gabionetta mette le ali alla Salernitana che trova la rete della vittoria nel quarto minuto di recupero. Nalini lavora un buon pallone sulla sinistra, serve a centro area Gabionetta che di prima fa da sponda all’accorrente Calil che fulmina Scuffia con una bordata dal limite. L’Arechi esplode, la Salernitana batte il Catanzaro con una rimonta d’antologia e si ritrova di nuovo in testa alla classifica in attesa della gara di domani tra Benevento e Casertana.

SALERNITANA-CATANZARO 2-1

SALERNITANA (5-3-2): Gori; Colombo, Tuia, Lanzaro, Bianchi, Franco; Giandonato (60’ Nalini), Pestrin, Favasuli; Calil, Negro (81’ Gabionetta). In panchina: Russo, Pezzella, Castiglia, Volpe, Cappiello. All.: Menichini

CATANZARO (4-2-3-1): Scuffia; Daffara, Rigione, Ferraro, Di Chiara; Vacca, Maiorano; Pagano, Russotto (81’ Ilari), Barraco (60’ Fofana); Kamara (74’ Martignago). In panchina: Bindi, Squillace, Ricci, Pacciardi. All.: Moriero

ARBITRO: Piccinini di Forlì (Sgheiz\Abruzzese)

MARCATORI: 55’ Rigione, 78’ e 94’ Calil

NOTE: Spettatori paganti 6547 di cui un centinaio da Catanzaro. Ammoniti Tuia, Vacca, Bianchi, Daffara, Pestrin, Ferraro. Espulso al 94’ dalla panchina Russotto per proteste. Recuperi 0’ e 5’

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->