“Siamo stati abbandonati dallo Stato, urge la sospensione delle tasse del 2021”

Scritto da , 5 Dicembre 2020
image_pdfimage_print

di Monica De Santis

“Lo sciopero fiscale” che i commercianti stanno mettendo in atto, è partito da Amalfi. Ideatore di questa forma di protesta silenziosa da un lato, ma rumorosa dall’altro, perchè ha già richiamato l’attenzione di tanti, è Franco Florio, titolare di un negozio di pelletteria situato nel centro storico della cittadina costiera. “Lo Stato ci ha lasciati soli, e quindi non abbiamo altra alternativa per far sentire la nostra voce, che proclamare lo sciopero fiscale”. Spiega così Florio questa forma di protesta che nel giro di pochi giorni ha trovato adesioni a Salerno, e poi ancora a Scafati fino ad uscire fuori regione, con commercianti della Liguria, della Puglia, della Calabria, che hanno già scleto di sposare la causa.

L’articolo completo sull’edizione digitale di oggi

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->