Si vota per le Europee e per 51 comuni del salernitano

Scritto da , 24 maggio 2014

In 189 comuni campani le schede che saranno consegnate agli elettori domenica saranno due. Accanto alle Europee si vota infatti anche per il rinnovo delle amministrazioni locali. Non ci sono capoluoghi di provincia coinvolti ma il test e’ significativo per la presenza di comuni importanti e popolosi, che andranno eventualmente anche al turno di ballottaggio fissato per l’8 giugno prossimo. Un solo comune campano domai scegliera’ il proprio sindaco con due candidati gia’ al ballottaggio. Si tratta di Roscigno, in provincia di Salerno, dove il Consiglio di Stato ha accolto un ricorso sull’esito delle amministrative del 2012. Armando Mazzei aveva vinto sul rivale Pino Palmieri per due voti soltanto.l numero maggiore di amministrazioni da rinnovare si registra in provincia di Salerno, dove sono 56 i centri interessati, 5 dei quali, Sarno, Nocera Superiore, Baronissi, Pagani e Mercato San Severino, superano i 15mila abitanti e potrebbero tornare alle urne l’8 giugno per eleggere il sindaco. Nel Casertano si votera’ in 34 comuni, tra i quali Casal di Principe, commissariata dal 2012 per infiltrazioni camorristiche, e Castel Volturno. Due i comuni, tra i 51 coinvolti in provincia di Avellino, Ariano Irpino e Montoro, che potrebbero eleggere il nuovo sindaco solo dopo il turno di ballottaggio. Ma il caso che ha guadagnato l’attenzione nazionale e’ Nusco, dove il candidato sindaco favorito e’ Ciriaco De Mita. In provincia di Benevento saranno rinnovate 28 amministrazioni, tutte al di sotto dei 15mila abitanti.

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->