Si vede la luce per il Piano Urbanistico

Scritto da , 20 novembre 2018
image_pdfimage_print

di Marco Califano

Importante seduta del consiglio comunale, quella svoltasi nella mattinata dai ieri a Pagani. Dopo l’ultima riunione, la riunione delle forze politiche paganese si è finalmente soffermata su uno dei punti più delicati su cui l’amministrazione dovrà focalizzare tutta la sua attenzione in questi mesi: il piano urbanistico comunale.
Massima apertura a tutte le rappresentanze politiche da parte del primo cittadino, Salvatore Bottone: «Voglio che questo sia il Puc di tutto il consiglio comunale, non solo di una parte di esso. Mi piacerebbe anche la partecipazione di tutte le rappresentanze del paese per un documento che servirà sopratutto per il futuro di Pagani». Così commenta il primo cittadino che si dice soddisfatto di questa prima seduta quasi monotematica sull’argomento. La parte preliminare per la stesura del Piano, ha dichiarato Bottone, è stata portata a termine. «Abbiamo raccolto tutta la documentazione necessaria, come le planimetrie della città che ora verranno inviate alla Regione per essere controllate ed approvate», afferma il sindaco che continua «In questi giorni avremo la risposta e agiremo di conseguenza. Comunque oggi (ieri ndr) abbiamo fatto dei grandi passi avanti per la città e lavoreremo in questo senso per i prossimi mesi». Un tema, quello del Piano urbanistico a Pagani, molto delicato in quanto non viene rinnovato da circa trent’anni. Tra le forze politiche paganesi, infatti, sono in molti a temere un commissariamento che non gioverebbe alle casse comunali, già fioriere di grandi discussioni. Polemiche, infatti, aveva scaturito lo scorso consiglio comunale durante il quale il Puc era stato relegato come ultimo punto fra quelli all’ordine del giorno e si era discusso sui numerosi debiti fuori bilancio che il Comune doveva affrontare. Inoltre, giornata importante quella di ieri per la politica paganse in quanto per la prima volta è entrato in consiglio comunale un rappresentante della Lega. E’ dei giorni scorsi, infatti, l’entrata di Pietro Sessa nel partito Salviniano. «Preferisco non commentare la decisione di questa persona», il commento di Bottone su questa mossa politca.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->