Si fingeva donna e scambiava foto e video pedopornografici

Scritto da , 10 Dicembre 2019
image_pdfimage_print

di Pina Ferro

Sui social con un’identità femminile e, così facendo riusciva ad acquisire e scambiare con altri internauti foto e i video pornografici che ritraevano minorenni. In manette è finito il 47enne salernitano I.A. già noto alle forze dell’ordine per reati specifici. L’uomo è stato arrestato giovedì scorso dagli agenti del compartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni di Napoli e della dipendente Sezione di Salerno, coordinati dal Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni. Il quarantasettenne di Salerno, con precedenti specifici, è accuisato di detenzione di materiale pedopornografico. L’arresto è stato convalidato dal Giudice per le indagini preliminari del presso il Tribunale di Salerno, che ha disposto anche l’applicazione della misura cautelare di massimo rigore in carcere. Il 47enne è stato trovato in possesso di un’ingente quantità di materiale di natura pedopornografica, rinvenuto a seguito di perquisizione informatica effettuata in esecuzione di decreto apposito emesso dalla dalle autorità competenti. L’attività di indagine è frutto di un’intensa e proficua cooperazione internazionale tra il centro nazionale per il Contrasto alla Pedopornografia online del servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni di Roma, Europol e la Polizia statunitense. Dalle indagini che sono state effettuate è emerso che il 47enne salernitano si presentava sui social con un’identità femminile e riusciva ad acquisire e scambiare con altri internauti le foto e i video pornografici prodotti utilizzando minorenni. Le indagini sono ancora in corso e potrebbero esservi ulteriori sviluppi. Il 47enne nei prossimi giorni sarà anche nuovamente sentito.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->