Si apre uno spiraglio per evitare il dissesto

Scritto da , 22 Ottobre 2012
image_pdfimage_print

NOCERA?INFERIORE. Sembra aprirsi uno spiraglio per scongiurare il rischio dissesto economico al Comune di Nocera Inferiore. O almeno questo è quanto lasciano intendere le parole dell’assessore alle finanze, Mario Campitelli, formulate in apertura del consiglio comunale straordinario e monotematico di ieri mattina. L’assessore ha innanzitutto ripresentato dati e numeri sul quadro finanziario del Comune, già evidenziati nel corso della riunione della commissione bilancio. Ma al tempo stesso l’assessore Campitelli ha anche sottolineato che il patto di stabilità non è stato violato; che non vi sono debiti fuori bilancio; e che la capacità di indebitamento dell’ente non appare compromessa. L’esponente della squadra di governo del sindaco Manlio Torquato ha poi messo in evidenza anche possibili azioni da mettere in campo per dare una boccata d’ossigeno alle casse comunali. Riflettori puntati verso la realizzazione di bandi, in ambito comunitario, per la gestione del servizio di igiene urbana; la manutenzione e la gestione della pubblica illuminazione e dei servizi cimiteriali; la revisione della convenzione con la partecipata Multiservizi; la riorganizzazione della macchina comunale. Ma nel corso della riunione del civico consesso, l’assessore Campitelli ha anche discusso in merito all’aumento delle aliquote su alcune imposte, come l’Imu. Sul tavolo anche la questione Equitalia. L’assessore alle finanze ha enunciato che vi sono difficoltà in merito all’esigibilità di alcuni crediti vantati. La seduta di consiglio comunale incentrata sulla questione economica del Comune, come si ricorderà, era stata invocata a gran voce, nei giorni scorsi, dagli esponenti della minoranza che si erano detti delusi dalla relazione economico finanziaria presentata dall’assessore al ramo. Nell’ottica di vederci chiaro e per avere un prospetto più esaustivo, i rappresentati della minoranza avevano provveduto a protocollare la richiesta di una riunione straordinaria di consiglio comunale monotematico, per fare il punto della situazione sulla spinosa ed impellente questione economica, e per individuare possibili azioni da intraprendere. Alle prime battute dell’assise di ieri mattina, però, si facevano già sentire i primi malumori. Antonio Iannello del Partito Democratico ha bollato come “imbarazzante” la relazione economica portata in consiglio comunale. “Non è altro che la stessa relazione presentata negli scorsi incontri; – ha spiegato – non c’è un minino di strategia sul da farsi; non c’è traccia di una bozza del bilancio di previsione che dovrà essere approvato dal consiglio comunale entro fine Ottobre. Ci vengono forniti dei numeri senza il supporto di una effettiva documentazione che possa confortarci” – ha concluso il democratico. Ordine del giorno a parte, nel corso del consiglio di ieri hanno fatto tappa in aula anche alcuni cittadini che attendono risposte dal sindaco Manlio Torquato in merito ai canoni di fitto non ancora riscossi, ritrovandosi senza reddito e che a rischio sfratto.
 

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->