Severino, Ministero: “Sospensione dopo la proclamazione”

Scritto da , 5 giugno 2015

È la proclamazione degli eletti, debitamente ufficializzata, che viene a concretare il presupposto per il tempestivo avvio” della sospensione in base alla legge Severino. Lo ha detto, riferisce l’agenzia politica Public Policy, il viceministro all’Interno, Filippo Bubbico, rispondendo in aula alla Camera a un’interpellanza a prima firma Paolo Russo (Forza Italia) in merito all’applicazione della legge Severino al neo eletto presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca (Pd). “Non vi è dubbio” che le norme della legge Severino “siano ispirate al principio della celerità dell’azione amministrativa, ovviamente una volta che si siano avverati i presupposti per l’applicazione delle misura di rigore previste. Tra tali presupposti – ha spiegato Bubbico – vi è in primo luogo la proclamazione del presidente della giunta regionale da parte dell’Ufficio centrale regionale presso la Corte di appello di Napoli”, che è formalizzata alla prima adunanza della giunta stessa.

Consiglia