Sette indagati per la morte della donna con una pinza nell’addome

Scritto da , 20 febbraio 2013
image_pdfimage_print

Sono sette gli avvisi di garanzia per la morte dell’anziana cui e’ stata trovata una pinza chirurgica nell’addome emessi dalla Procura di Salerno. Cinque medici e due infermieri del reparto di chirurgia generale dell’ospedale Ruggi d’Aragona iscritte nel registro degli indagati per il decesso sabato scorso di Nicoletta Ontano, 87enne di Montecorvino Rovella. L’anziana era stata ricoverata venerdi’ in condizioni disperate, presentando un quadro clinico molto serio.Da accertamenti diagnostici, era risultata la presenza nell’addome della paziente di un corpo radiopaco. Gli avvisi di garanzia sono stati emessi dal pm Elena Cosentino nei riguardi dei medici del reparto di chirurgia generale dell’azienda ospedaliera salernitana che il 19 luglio dello scorso anno sottoposero la donna a un intervento per la rimozione di una neoplasia allo stomaco. Tra i sospetti degli inquirenti l’eventualita’ che nell’addome dell’anziana sia stato dimenticato un ferro chirurgico durante l’operazione. Per accertare le responsabilita’ dei medici, sara’ decisivo l’esito dell autopsia sul corpo dell’anziana che sara’ eseguita nella giornata di sabato.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->