Sequestra bimba in gita per le Luci

Scritto da , 21 novembre 2014
image_pdfimage_print

Sequestra una bambina al Galleon Pub e chiede danaro per liberarla. Momenti d’alta tensione ieri pomeriggio ad ora di pranzo quando un cittadino straniero è entrato nella sala affollata e si è diretto verso un tavolo occupato da un gruppo di alunni di una scolaresca della provincia di Potenza in gita nella città capoluogo con lo scopo di ammirare, in serata, le luci d’artista. Erano da poco trascorse le 14 quando il rumeno, visibilmente alterato, ha afferrato per le braccia una bambina e, rivolto agli astanti presenti nel locale, ha minacciato di ucciderla se non gli avessero consegnato del danaro. Superati i primi momenti di paura, gli insegnanti che erano al seguito degli alunni hanno reagito e si sono avvicinati all’uomo, senza fissa dimora e con diversi precedenti penali, per liberare la bambina che quest’ultimo continuava a tenere bloccata con forza. Vista la reazione degli insegnanti il rumeno ha desistito dal suo proposito ed ha liberato l’alunna fuggendo in direzione del lungomare. Sul posto sono giunti alcuni equipaggi della Polizia di Stato appartenenti alla Sezione Volanti della Questura, che erano già in servizio di controllo del territorio, ed una pattuglia della Polizia Municipale. Sono immediatamente scattate le ricerche dello straniero e, in breve tempo, nei pressi del porto di Salerno, molo Manfredi, l’uomo è stato bloccato dal personale della Polizia di Stato che lo ha identificato. Il cittadino rumeno vanta diversi precedenti per spaccio di droga e furto, già tratto in arresto a Roma all’inizio di questo mese. Il rumeno è stato arrestato per tentata estorsione e condotto presso il carcere di Salerno, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Grande lo spavento per la bambina, appena undicenne ed iscritta al primo anno delle medie in un istituto scolastico della provincia di Salerno. Gli insegnanti sono riusciti a tranquillizzare la piccola che difficilmente dimenticherà questa gita ad alta tensione a Salerno. L’episodio di ieri pomeriggio rappresenta un ulteriore campanello d’allarme con la city sempre più invasa da balordi, rom e senza fissa dimora che pur di ricavare pochi spiccioli sono disposti a tutto.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->