Senza stipendi, operaio del Consorzio di Bacino SA 2 tenta il suicidio

Scritto da , 10 maggio 2016

Un operaio del Consorzio di Bacino Salerno 2 ha tentato il suicidio questa mattina in via Ostaglio a Salerno. L’uomo, disperato, ha minacciato il gesto estremo a causa delle difficoltà economiche in cui versa assieme alla sua famiglia ed a tanti altri operatori che non ricevono lo stipendio da diversi mesi. Un gesto di disperazione che si è registrato anche presso la sede amministrativa della società che si occupa della raccolta dei rifiuti. Sul posto la Polizia, i Carabinieri, i Vigili del Fuoco e l’ambulanza della Croce Bianca.

Momenti di forte tensione per salvare l’uomo in preda ad una crisi ed appoggiato su una trave all’interno del capannone di Via Scavate Rosse, a parecchi metri di altezza. Poco più tardi altri lavoratori del consorzio sono saliti sul cornicione e sulle finestre della sede amministrativa minacciando di lanciarsi nel vuoto. Fondamentale il lavoro delle forze dell’ordine per placare gli animi. I lavoratori hanno annunciato che da domani incroceranno le braccia e non effettueranno la raccolta dei rifiuti.

Consiglia