Sempre più vicino il terzino Pezzi. Chirieletti: «Non sono un insostituibile»

Scritto da , 3 Novembre 2012
image_pdfimage_print

Cristian Chirieletti ha ammesso in sala stampa le difficoltà della retroguardia ieri al Mannucci: «In settimana avevamo studiato il Pontedera ma siamo riusciti a mettere in pratica le contromosse solo a tratti. Abbiamo sofferto la loro velocità nelle ripartenze, soprattutto grazie al campo in sintetico che era stato bagnato prima dell’inizio e su cui ci siamo trovati molto male». Anche se in extremis e con un po’ di fortuna, la Salernitana è riuscita a non perdere: «La nostra mentalità è cambiata, prima quando prendevamo gol ci afflosciavamo, ora invece reagiamo ed oggi -ha sottolineato Chirieletti- si è visto per ben due volte abbiamo rimontato. Possiamo giocarcela con tutte». Il Pontedera si è rivelato un osso duro, di sicuro una della formazioni che contederanno alla Salernitana uno dei posti per accedere in Prima Divisione: «I toscani hanno dimostrato la loro caratura ora attendiamo l’Aprilia -ha proseguito il terzino- magari reduce da una sconfitta nella gara di domani (oggi per chi legge nda) contro il Poggibonsi». Nelle ultime ore si è caldeggiato il nome di Enrico Pezzi, terzino sinistro ex Lucchese e Rimini. Lo svincolato sembra sempre più vicino alla Salernitana ed andrebbe così a concorrere proprio con Chirieletti per una maglia da titolare. Il laterale laziale è però sereno: «Non sono un insostituibile, quindi non mi preoccupo più di tanto per queste voci. In questa squadra tutti sono indispensabili, e poi -ha concluso Cristian Chirieletti- a me la concorrenza non può far altro che darmi nuovi stimoli»

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->