«Se mi escludono neppure la mia famiglia voterà Pd»

Scritto da , 4 dicembre 2017
image_pdfimage_print

Mario Marrone

Non è più disposto a farsi da parte e a favorire la scalata di altri. Questa volta, l’ex sindaco di Agropoli e attuale capo della segreteria del presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, Franco Alfieri ha un unico e solo obiettivo: candidarsi alle elezioni politiche del 2018 e approdare a Roma, senza fare sconti a nessuno. Lo ha chiarito, anche in maniera piuttosto decisa, nel corso di un’intervista rilasciata a StileTv, nel corso della quale ha, di fatto, dato un avvertimento al Partito democratico in vista della composizione delle liste per la tornata elettorale della prossima primavera. Il timore dell’ex primo cittadino agropolese è quello di rivivere l’esclusione già patita due anni e mezzo fa in occasione delle Regionali: all’epoca, Alfieri fu escluso dalla lista del Pd a supporto della candidatura di Vincenzo De Luca, a causa dei suoi guai giudiziari e la possibilità che la storia si ripeta non è poi così remota. “Faccio fatica a pensare che il partito mi chieda di fare un passo indietro. L’ho fatto quando mi è stato chiesto. Nel caso in cui dovesse accadere, vorrei capire perché mi si nega una candidatura che definirei naturale, invocata dalla gente invocata dalla gente. Non voglio credere a tanta disinvoltura del Pd nell’escludere il mio nome, ma se qualcuno pensa che Franco Alfieri possa di nuovo mettere a disposizione il suo consenso in favore di altri candidati del partito, avrò difficoltà a chiedere voti per il Pd anche a casa mia…”.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->