Scafati. Un albero piantato per ogni nuovo nato, la proposta di “Scafati Città Partecipata”

Scritto da , 12 febbraio 2016

Di Adriano Falanga

Un albero per ogni nuovo nato, è quanto impone la legge regionale 28 dicembre 1992 n. 14. Ed è quanto chiede di rispettare l’associazione Scafati Città Partecipata. “Chiediamo di avviare le procedure per l’incremento del verde urbano tramite piantumazione di nuovi alberi forniti gratuitamente dalla Regione Campania – spiega il presidente Adriano Nappi – Sul territorio campano per soddisfare le diverse finalità di impiego nel settore forestale, sono presenti 15 vivai forestali regionali. In queste strutture, di proprietà regionale, si effettua la produzione di piante necessarie ai rimboschimenti, rinsaldamenti, ricostituzioni, rinfoltimenti dei boschi, arredo verde e paesaggistico. La misura di un nuovo albero per ogni nato ha una funzione educativa e una ambientale, ed insegna ai più piccoli il rispetto della natura”. Maggiori dettagli anche dal vice presidente Emilio De Santis: “Le piante da mettere a dimora, andranno richieste gratuitamente alla Regione Campania dal 1° Aprile al 31 dicembre di ciascun anno. Nonostante il basso tasso di natalità italiano, la legge intende contrastare così la perdita di zone verdi nel Paese che, per l’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (Ispra), è di 8 metri quadrati al secondo”.

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->