Scafati. Rassegna natalizia, lunga Kermesse da 175 mila euro: luci, concerti, presepi, mercatini

Scritto da , 7 dicembre 2015

Di Adriano Falanga

Ancora pioggia di fondi per la rassegna natalizia 2015. Ai 40 mila euro per l’acquisto di nuove luminarie, la giunta comunale ha già dato il via a 113 mila euro per gli spettacoli e concerti, tra cui il mega concertone dell’artista Nek del 2 gennaio. Questi gli artisti con i relativi cachet: ai Neri per Caso, Enzo Avitabile e Nuova Compagnia di Canto popolare andranno 18 mila euro. I “Tamorrari del Vesuvio” riceveranno 1.500 euro, Le Loving 2 mila, mentre ai “Riti del Natale” della parrocchia San Francesco di Paola sono destinati 1.500 euro. Il “botto” è però a Capodanno, il concertone di Nek in piazzale Aldo Moro, previsto il 2 gennaio 2016, costerà 90 mila euro più iva. La cifra copre i costi di catering, palco, luci, bagni chimici e pedana per disabili. Immancabili i presepi, che hanno riscosso molto successo negli anni passati. Allo storico presepe vivente del quartiere Vetrai (quest’anno in scena dal 26 al 29 dicembre), organizzato dalla comunità parrocchiale di Santa Maria Delle Vergini, andranno 17 mila euro. Al presepe organizzato in via Nuova San Marzano dall’associazione Parco dell’Amicizia previsti 1.500 euro. La mostra “Mail Art Postale” da tenersi presso il Real Polverificio Borbonico riceverà anch’essa 1.500 euro. L’Associazione Orchestra da Camera della Campania si esibirà nel Quartetto d’Archi “Campania String Quartet” presso il santuario della Madonna dei Bagni il 6 gennaio 2016, riceverà dal Comune un contributo di 2.400 euro. Riceverà soltanto l’autorizzazione all’utilizzo del Real Polverificio Borbonico il sig. Carmelo Esposito per la serata evento gastronomico “Panis Pompeii”. Parte di questi costi saranno coperte da sponsorizzazioni private. L’Acse, come solito, contribuirà con 20 mila euro. Ulteriori 3 mila euro saranno finanziati dal Consorzio Farmaceutico Intercomunale mentre una azienda di produzione e vendita cucine coprirà la pubblicità tramite poster 6×3 e volantinaggio in un noto centro commerciale della zona. Tirando le somme, tra luminarie, concerti e presepi in gioco ci saranno oltre 175 mila euro a cui bisogna aggiungere l’iva laddove dovuta. Gli sponsor copriranno circa 23 mila euro, fatto salvo eventuali nuovi arrivi. Da segnalare anche il “Natale in Villa”, la lunga kermesse organizzata dall’associazione Scafati Futuro e Sociale, che pure ha già riscosso un notevole interesse per il programma di eventi previsti in Villa Comunale, tra cui il presepe a misura d’uomo, la Jurassic Park, la mostra di presepi artigianali e l’area giochi per i bambini. Quest’evento, già autorizzato dalla Giunta, non sarebbe però rientrato in quelli patrocinati per la rassegna natalizia.

Consiglia