Scafati. Rassegna estiva, i cachet degli artisti

Scritto da , 12 luglio 2015
image_pdfimage_print

Dopo una sana ripulita alle aiuole e alla vasca centrale (svuotata e riempita di nuovo) è partita ieri sera la rassegna estiva “Vivi la Villa”. Sul palco l’orchestra di Gianni Nazzaro. Intanto l’Area Servizi al Cittadino ha determinato i costi dei cachet dovuti per i diversi artisti impegnati. Gianni Nazzaro e Tony Tammaro sono seguiti dalla Azzurra Spettacoli srl di Santa Maria Capua Vetere, per loro 9 mila euro più iva. Pietro Vitolo in arte Pierino Tiramisù ,paganese, incasserà 2 mila euro. L’associazione “Ma chi m’o ffa fa” di Scafati per la sua commedia teatrale in tre atti “signori biglietti” riceverà 600 iva. All’associazione “A paranza r’o lion onlus” di Scafati andranno 1727 euro per lo spettacolo musicale da loro organizzato. Francesco Paolantoni e Arduino Speranza si esibiranno nello spettacolo “Che fine ha fatto il mio io” organizzato dall’associazione Teatro e Dintorni di Palinuro; per loro un cachet di 3500 euro oltre iva. La Astralmusic di Castelplanio (An) incasserà 700 euro per l’esibizione del mago Kristophen. Infine, 6 mila euro più iva per l’esibizione di Enzo Avitabile, curata dalla Promomusic Italia srl di Orta di Atella. All’ufficio Sport sono destinati ulteriori 2500 euro. Il tutto per un totale di poco meno di 30 mila euro.

Adriano Falanga

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->