Scafati. “Pronti alle ronde contro i clandestini”, il monito dei salviniani

Scritto da , 16 dicembre 2015

Di Adriano Falanga

Continuano a chiedere un monitoraggio degli immigrati residenti a Scafati, i militanti del movimento Noi Con Salvini. L’attenzione è alta da diverse settimane, e dopo le polemiche reciproche con il Pd, che aveva presentato una serie di proposte per l’integrazione e la tolleranza durante l‘ultimo consiglio comunale, i leghisti del sud oggi tornano a chiedere controlli. L’ultima scintilla sarebbe scoppiata a seguito di un’aggressione subita da una ragazza, pare di origine indiana, sulla stazione ferroviaria di Scafati, mentre era in attesa del treno domenica sera. Secondo testimoni, la giovane è stata scippata dei suoi effetti personali da due giovani pare di origine extracomunitaria. Non è chiaro però se la vittima abbia sporto denuncia presso la vicina Tenenza dei Carabinieri. “Invitiamo le forze dell’ordine e l’amministrazione comunale ad un giro di vite nei confronti della criminalità predatoria ed attivare controlli serrati nel centro storico di Scafati ormai occupato in prevalenza da extracomunitari regolari e clandestini – così Mariano Falcone, segretario provinciale di Noi Con Salvini – Chiediamo operazioni di verifica casa per casa con l’identificazione, la schedatura e l’immediata espulsione per quelli che non sono in regola. Riterremo responsabili le istituzioni a tutti i livelli di qualsiasi atto violento commesso da queste persone che avvenga in futuro”. Falcone ha una serie di proposte per arginare il fenomeno della clandestinità. “Chiediamo l’aumento dell’organico dei carabinieri di Scafati e la riattivazione del poliziotto di quartiere che vigili nei vicoli del centro storico e dimostri la presenza dello stato. L’identificazione immediata dei locali dati ad extracomunitari, il loro sequestro e la denuncia dei proprietari dei locali che non hanno le norme di legge per essere usati come abitazioni”. Infine la provocazione: “Siamo stufi del falso buonismo e siamo pronti ad organizzare ronde che garantiscano la sicurezza dei cittadini a scafati ed in ognuno dei comuni della provincia di Salerno”.

Consiglia