Scafati. Pronta la convenzione, dal 3 aprile riapre il “Raggio di Sole”

Scritto da , 24 marzo 2017
1-centro disabili

Di Adriano Falanga

Pronta la convenzione tra l’Ambito Territoriale S1 e la parrocchia Santa Maria delle Vergini per la riapertura del centro disabili “Raggio Di Sole”. Come promesso, la commissione straordinaria ha raccolto il pressante e accorato appello delle famiglie e degli operatori dei 30 ospiti del centro, con sede presso il centro sociale San Pietro. La coordinatrice D’Ambito Maddalena Di Somma ha predisposto gli atti necessari per avviare il servizio, manca solo la firma che dovrebbe avvenire nelle prossime ore. La durata della convenzione è fissata per un periodo di mesi 4 con decorrenza dal giorno 3 aprile 2017 e fino al giorno 31 luglio 2017 eventualmente prorogabile nelle forme di legge. La Parrocchia, guidata dal parroco Don Giovanni De Riggi, si impegna a garantire il raggiungimento degli obiettivi mediante lo svolgimento delle seguenti attività: attività di animazione e socializzazione, ludico-ricreative; attività indirizzate allo sviluppo dell’autonomia e assistenza agli ospiti nell’espletamento delle attività e delle funzioni quotidiane; attività laboratoriali, laboratorio di arti espressive (colore, disegno, pittura, ceramica, musica); Le attività laboratoriali e ricreative devono essere svolte in gruppi di non più di 10 persone e i gruppi verranno articolati per fasce d’età e per disabilità. La parrocchia assicura l’apertura del centro, dal lunedì al venerdì, dalle ore 10,00 alle 17,00, il trasporto quotidiano degli utenti da e verso casa con un mezzo idoneo al trasporto disabili, il servizio mensa per gli utenti, fornendo all’ uopo un pasto completo di primo piatto, secondo e frutta. La struttura semiresidenziale accoglie un numero massimo di 30 disabili, riconosciuti ai sensi della L.104/92, di età compresa tra i 18 e 65 anni. L’istruttoria per l’ammissione al centro sarà curata dal Servizio Sociale Professionale del Comune di Scafati. A gestire il servizio saranno i vecchi operatori, che dallo scorso luglio hanno svolto comunque l’attività a titolo gratuito e volontaria, presso i locali messi a disposizione dalla Parrocchia di San Francesco di Paola. Nello specifico sarà garantita la presenza di 3 operatori professionali, uno dei quali in possesso di pluriennale esperienza nel settore, che svolgerà le funzioni di responsabile Coordinatore del centro e altre figure addetti ai servizi di pulizia e volontari, oltre all’autista del pulmino. L’Ambito S1 per lo svolgimento delle attività previste, si impegna ad erogare un contributo massimo pari ad euro 32 mila, omnicomprensivo di tutti gli oneri. La liquidazione avverrà previa rendicontazione di tutte le spese sostenute per lo svolgimento delle attività nel periodo di riferimento. I pagamenti saranno effettuati con cadenza mensile tramite bonifico bancario. Considerati i tempi di pagamento della Pubblica Amministrazione, Don Giovanni De Riggi avrebbe garantito agli operatori di anticipare lui la somma mensilmente, nel caso il Piano D’Ambito ritarderà nel saldo del dovuto.

Consiglia