Scafati. Proiettili esplosi contro la saracinesca di “Le Follie”, inaugurato pochi mesi fa:

Scritto da , 23 Gennaio 2022
image_pdfimage_print

di Pina Ferro

Aveva inaugurato solo pochi mesi fa, ieri notte la saracinesca è stata centrata da diversi colpi di pistola. Nel mirino il negozio di abbigliamento intimo femminile “Le Follie” in via Martiri d’Ungheria a Scafati, poco distante da una scuola elementare. Indagano i carabinieri del Reparto Territoriale di Nocera Inferiore, diretti dal colonnello Rosario Di Gangi con il supporto dei militari dell’Arma di Scafati guidati dal comandante Gennaro Vitolo. Almeno cinque proiettili esplosi da una pistola contro la saracinesca dell’esercizio commerciale di proprietà di una incensurata. Le indagini sono concentrate su una azione legata al racket ma anche su una matrice di natura personale oppure ad una bravata. I titolari di “Le Follie” avrebbero  affermato di non essere stati vittima di nessuna richiesta estorsiva, nè di avere avuto screzi con qualcuno Si spera che alcuni filmati estrapolati dalle telecamere appartenenti anche allo stesso locale commerciale (due) e sia  ad altre attività della zona possano consegnare a forze dell’ordine e giustizia nomi e volti degli autori del gesto intimidatorio consumatosi nel cuore della notte di ieri. L’ennesimo episodio di violenza che si viene a creare in città e che ancora una volta fa cadere nella paura i residenti scafatesi. “Un fatto gravissimo, che non può di certo lasciarci indifferenti. L’ennesima riprova della presenza in città di una criminalità che va combattuta con ogni mezzo”. Non usa giri di parole il sindaco di Scafati, Cristoforo Salvati, a proposito dell’atto intimidatorio registrato a poca distanza dalla scuola elementare e nel cuore della notte  di ieri. L’amministrazione comunale prova a fare quadrato per la legalità. “Non vorremmo mai sentire certe notizie che ci lasciano sgomenti, imponendoci, allo stesso tempo, di reagire, di restare uniti e fare la nostra parte per dire no alla illegalità, no alla logica della sopraffazione e della violenza. Non è il momento delle divisioni, ma dell’unità, della condivisione, per la sicurezza di tutti. Ai titolari del negozio va la mia piena solidarietà – chiarisce Salvati -. Chiederò per l’ennesima volta un potenziamento dei controlli sul territorio, soprattutto in orario notturno. Abbiamo più di una ragione per richiedere con forza l’elevazione della tenenza dei carabinieri a compagnia, per poter disporre di più forze sul territorio, indispensabili per  fronteggiare la criminalità e l’illegalità diffusa”.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->