Scafati. Polo Scolastico, saranno Lentini e Ferrentino a difendere gli interessi del Comune

Scritto da , 22 luglio 2015

Di Adriano Falanga

Polo Scolastico, saranno i legali salernitani Lorenzo Lentini e Feliciana Ferrentino a difendere il Comune di Scafati nel giudizio promosso davanti al Tribunale di Salerno dalla Tyche società cooperativa. L’impresa chiede circa un milione di euro di danni per la vicenda del Polo Scolastico, in quanto, secondo i suoi rappresentanti, l’amministrazione avrebbe leso la sua immagine e prestigio professionale. Di contro, Palazzo Mayer ritiene che il costo dello smaltimento doveva essere considerato in sede di gara, anche in virtù dei carotaggi al terreno che l’impresa appaltatrice ha fatto fare. La Giunta comunale ha deliberato per i professionisti salernitani un compenso di poco più di 25 mila euro, per tutte le fasi del giudizio.

Dopo l’abbandono del cantiere, l’area è stata sequestrata ad aprile dai Carabinieri del Nucleo Operativo Ecologico di Salerno, agli ordini del Capitano Giuseppe Ambrosone. Secondo il Noe i rifiuti risultavano illecitamente stoccati in assenza della prescritta iscrizione/autorizzazione, in violazione della normativa ambientale, rifiuti tra l’altro completamente esposti agli agenti atmosferici, direttamente su nudo terreno e senza sistema di raccolta e/o regimentazione delle acque meteoriche e di dilavamento. Il legale rappresentante della società esecutrice dei lavori, è stato deferito in stato di libertà ai magistrati della sezione reati ambientali della Procura di Nocera Inferiore.

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->