Scafati. Paura al cavalcavia Longobardi, in fiamme deposito abbandonato

Scritto da , 7 Agosto 2015
image_pdfimage_print

Un vasto incendio si è sviluppato verso le ore 15 in una proprietà privata attigua al cavalcavia Longobardi. L’area era adibita a deposito di materiale edile, materiale depositato o meglio abbandonato tra l’erba alta che per cause da accertare (o complice il caldo) ha preso fuoco. In ausilio dei Vigili del Fuoco sono intervenuti anche i Carabinieri della locale Tenenza e i Vigili Urbani che hanno dovuto accompagnare per ben tre volte l’autobotte a Bagni per rifornirsi di acqua poiché i punti di rifornimento di acqua per le emergenze che si trovano nei pressi della nuova rotonda e quello all’inizio del corso Nazionale hanno una pressione debole. L’autobotte impegnata aveva una capacità di circa litri 2500 d’acqua, ne sono occorse ben tre per domare l’incendio in un’area che già in altre occasioni è stata interessata da incendi. I vicini hanno raccontato che sono già tre gli incendi succedutisi negli ultimi dieci anni. Dalla relazione dei Vigili del Fuoco nel caso in cui si accertasse che l’incendio ha una natura dolosa partiranno le dovute indagini del caso. Dopo ben tre ore l’incendio è stato domato, resta l’aria irrespirabile con i residenti che si domandano perché nessuno mai richiami i proprietari alla pulizia dell’area, altro dato importante emerso da questo incendio è la poca preparazione in caso di incendio in centro città, gli idranti di emergenza, quelli funzionanti  hanno poca pressione.

Gennaro Avagnano

incendio2

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->