Scafati. Manifesto del Pd. “Dimissioni”

Scritto da , 7 ottobre 2015

Di Adriano Falanga

Il Partito Democratico, dopo il vertice con i referenti regionali e nazionali, esce pubblicamente con un manifesto in cui campeggia la scritta “dimissioni”. Pongono la questione morale i democratici, e sul manifesto si legge: “gli eventi che coinvolgono il sindaco e parte della sua famiglia consegnano alla città un quadro d’accusa gravissimo. Non sta a noi giudicare, ma il buon nome e la dignità di tutta la nostra comunità sono lesi dagli atti e dai metodi di chi per anni ha privilegiato i propri interessi rispetto a quelli della città”. Dalla questione morale alla questione amministrativa, il manifesto riporta un elenco di opere pubbliche ritenute al palo, tra cui il Pip, il Puc, il Polo Scolastico, la riqualificazione del quartiere Vetrai, l’ospedale Scarlato, l’ex Copmes e il rifacimento della rete fognaria. “Aliberti deve riconoscere i suoi fallimenti amministrativi e sollevare la città di Scafati dall’imbarazzo della vergogna”. Parole decisamente pesanti, che fanno eco a quando aggiunge Marco Cucurachi. “Metti fine a queste squallide sceneggiate, a questi inutili e tardivi giochi di prestigio, a queste ormai stancanti ed offensive mistificazioni – scrive su Facebook il consigliere democrat – Posa la fascia e difenditi nelle sedi competenti, senza infangare chi fa politica e legittimamente svolge il ruolo di oppositore in Consiglio Comunale”.

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->