Scafati. La pace a tavola, gli studenti della Anardi ai fornelli Caritas

Scritto da , 18 aprile 2016
image_pdfimage_print

Giovani studenti ai fornelli della Caritas, per portare la pace a tavola. È questa l’iniziativa che vede protagoniste le classi 2° C e G della scuola secondaria di primo grado “T. Anardi” di  Scafati, coinvolte dalla loro professoressa di Lettere, Antonella Bacoccoli, in un percorso di riflessione sulla pace. Due gli appuntamenti fissati, per dare modo agli alunni di confrontarsi con alcune realtà, quella del volontariato ma anche quella della povertà, spesso oggetto di riflessione in classe. «La nostra insegnante – spiegano Carmen Criscuolo ed Amalia Ferrara  – dice che la scuola ha una responsabilità speciale perché l’educazione alla pace ed alla cittadinanza democratica è lo sfondo integratore del nostro processo formativo». Dello stesso avviso Debora Minghelli, dirigente della scuola, felice di sostenere questa iniziativa. La prima classe ad indossare il grembiule da cucina è stata la 2° G: pasta al pomodoro, cotolette ed insalata è il pasto che gli alunni hanno cucinato e servito alla mensa della Parrocchia Santa Maria delle Vergini, guidata da don Giovanni De Riggi, affiancando i volontari e sperimentando, sul campo, l’esperienza della solidarietà. «Abbiamo accolto con grande entusiasmo questa iniziativa – aggiunge Erika Manfredini – oggi siamo spesso indifferenti ai problemi altrui. Questa esperienza di volontariato ci ha dato l’occasione di fare qualcosa di speciale e costruttivo». «Finalmente noi ragazzi – conclude Ilaria Gallo – abbiamo avuto l’opportunità di agire, dando un concreto aiuto ai più bisognosi». Mercoledì sarà il turno della 2° C.

classe 2^G

alunni mensa2

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->