Scafati. Intimidazione contro l’opposizione: insorgono Orfini, Paris e Cirielli

Scritto da , 20 marzo 2016

SCAFATI. «Da Aliberti intimidazioni a nostri esponenti».  la dura denubncia arriva da Matteo Orfini  presidente nazionale del Partito democratico. «Il sindaco di Scafati, indagato per reati gravissimi, ieri (venerdì, per chi legge, ndr) ha pubblicato su Facebook le foto di esponenti dell'opposizione, indicandoli come gli autori delle denunce dalle quali sono scaturite le indagini della Dia e della Procura di questi anni e di questi mesi, e il probabile arrivo della Commissione d’accesso, come annunciato dai media» scrive Orfini.  Il presidente nazionale del Pd aggiunge: «Ricordiamo a Pasquale Aliberti che le indagini e le inchieste le fanno la magistratura, non le opposizioni. Inoltre, il possibile arrivo della Commissione d’accesso sarebbe imputabile ai comportamenti poco chiari di chi amministra, non di chi li denuncia». Ed aggiunge: «Le intimidazioni nei confronti dei consiglieri democrat e di altri esponenti del Pd sono inaccettabili e non fermeranno, di certo, la nostra battaglia in difesa della trasparenza e della legalità». Dichiarazioni che contribuiranno a rendere ancor più incandescente il clima politico scafatese.
E sulla pubblicazione da parte del sindaco Pasquale Aliberti delle foto dei sui oppositori  su facebook accusandoli di essere gli autori dell’arrivo della commissione d’accesso agli atti, si esprimno anche Valentina Paris, deputato del Pd, responsabile nazionale Enti Locali del partito, ed il parlamentare Edmondo Cirielli (Fdi -An). "Sono gravi le intimidazioni del sindaco di Scafati nei confronti di Michele Grimaldi e dei nostri esponenti Pd a Scafati -dichiara Valentina Paris-. Pasquale Aliberti, purtroppo già sotto i riflettori per le pesanti inchieste che lo riguardano, ha ancora una volta oltrepassato il segno, pubblicando su Facebook le foto di dirigenti del nostro partito accusandoli di aver infangato il nome della città. A Michele e ai nostri tesserati va tutta la mia solidarietà. Purtroppo non sono le giuste denunce dei nostri iscritti a far arrivare la Dia negli uffici comunali, o la Commissione d'accesso ma la cattiva amministrazione del centrodestra scafatese”.
Ed Edmondo Cirielli scrive: “Le intimidazioni del sindaco di Scafati, Pasquale Aliberti, nei confronti di alcuni consiglieri comunali di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale, sono incredibili e inaccettabili. Un atto gravissimo, quello compiuto dal primo cittadino, con la pubblicazione delle foto su Facebook degli esponenti dell’opposizione, indicati quali gli autori delle denunce da cui sono poi nate alcune inchieste della Dia e della Procura. Un gesto che lascia senza parole e la dice lunga sulla persona che amministra Scafati e sulla considerazione che ha della Magistratura”.

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->