“Scafati ha bisogno dell’Usca, persone contagiate che necessitano di assistenza domiciliare”

Scritto da , 8 Novembre 2020
image_pdfimage_print

di Erika Noschese

“L’Usca è stata annunciata, formalmente è partita ma in realtà è solamente un luogo in cui fare tamponi in drive in ma occorre una presenza reale sul territorio”. Parla così il consigliere comunale Michele Russo, presidente della commissione Trasparenza che fa il punto della situazione sull’emergenza Coronavirus a Scafati e nell’agro nocerno sarnese più in generale. Consigliere, l’Agro nocerino sarnese è tra le zone più colpite dall’emergenza Coronavirus. A Scafati la situazione è molto seria… “E’ una situazione delicata, credo sia indispensabile anche un’assistenza territoriale perché purtroppo ci sono molte persone anche in casa, persone contagiate che non sono in ospedale ma che hanno bisogno di un’assistenza domiciliare. L’Usca è stata annunciata, formalmente è partita ma in realtà è solamente un luogo in cui fare tamponi in drive in ma occorre una presenza reale sul territorio.

L’articolo completo sull’edizione digitale di oggi

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->