Scafati. Grimaldi, Pd: “Chissà perchè solo oggi Aliberti chiede la modifica del decreto 49”

Scritto da , 14 ottobre 2015

In merito alle dichiarazioni del primo cittadino Pasquale Aliberti, sulla modifica al decreto 49 dopo la conclusione delle indagini che vedono l’ex commissario Asl Maurizio Bortoletti accusato di falso ideologico, Michele Grimaldi, dirigente regionale e cittadino del Pd dichiara:

“Oggi il Sindaco di Scafati, con qualche anno di ritardo, chiede la correzione del decreto 49.  “Ohibò!”, verrebbe da esclamare.
Peccato che Aliberti per anni, come dimostrato ad esempio dall’articolo riportato e datato Maggio 2011, abbia raccontato frottole alla nostra Città. Prima subisce, grazie alla pressione popolare, un Consiglio comunale che lo obbligherebbe a battersi in difesa dell’Ospedale, cosa che lui evita accuratamente di fare in tutte le sedi; poi comincia a parlare di fantomatici reparti che mai apriranno a Scafati; poi rilancia e dice che la colpa e del centrosinistra; poi ancora comincia a dire che l’Ospedale si rafforzerà addirittura; poi rilancia, provando a confondere i cittadini, tentando di illuderli che il “primo soccorso” fosse uguale al “Pronto soccorso”. Insomma, l’unica cosa che non fa Pasquale Aliberti è dire la verità, e sbattere forte i pugni sul tavolo di Stefano Caldoro, suo collega di partito, Presidente della regione Campania e Commissario della Sanità, per chiedergli la riapertura del nostro nosocomio e la modifica del decreto 49. Se ne ricorda oggi, che il centrodestra è all’opposizione, e se ne è dimenticato per i cinque anni nei quali il centrodestra governa la Regione. Chissà perché.”

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->