Scafati. Gli arancioni: “Raviotta gioca nell’ambiguità”

Scritto da , 11 Settembre 2015
image_pdfimage_print

Di Adriano Falanga

“Non ci è chiara però la posizione di Michele Raviotta che continua a giocare nelle sue ambiguità”. Così Francesco Carotenuto di Scafati Arancione, commentando la decisione del consigliere Cotucit di dimettersi entro fine mese, se il Governatore Enzo De Luca non lo avrebbe ricevuto sulla questione Ospedale. “Siamo felici che il comitato, quello che peraltro costituimmo anche noi, sia tornato a parlare di ospedale – continua l’arancione – ma cosa si vuole dimostrare? Le dimissioni sono sulla bocca di tutti e dall’annuncio alla pratica il passo non è sempre coerente. La coerenza, quello che bisognerebbe dimostrare soprattutto in virtù di un mandato elettorale nel quale i cittadini hanno espresso la propria preferenza per un chiaro progetto politico e una chiara collocazione, non per un cambiamento repentino di posizionamento”.

Chiara la stoccata riguardo la vicinanza di Raviotta al primo cittadino Pasquale Aliberti, tanto da lasciar presupporre il sostegno del Cotucit alle probabili elezioni anticipate del 2016. “Vista la più volte annunciata vicinanza programmatica all’amministrazione e considerando il ruolo di punta che l’onorevole Monica Paolino sembra aver assunto agli occhi del neopresidente, si può benissimo convocare un tavolo con De Luca senza troppe perdite di tempo mediatiche. Poi per le dimissiomi, ci sono motivi ben più importanti e politicamente più incisivi che un mancato incontro con il governatore” chiosa Carotenuto.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->