Scafati. Diretta streaming del consiglio comunale, intesa Pd-M5S

Scritto da , 15 Gennaio 2016
image_pdfimage_print

Di Adriano Falanga

Diretta streaming del consiglio comunale, ci riprova oggi Michele Grimaldi. Un argomento probabilmente di poco conto e facile attuazione, eppure è stato uno di quegli argomenti (decadenza esclusa) che ha fatto vacillare la maggioranza di Pasquale Aliberti. Lo ricorderà bene Stefano Cirillo, dimessosi dalla presidenza della Commissione Statuto e Regolamenti a seguito della sonora bocciatura del primo cittadino al regolamento da loro approvato e dietro proposta del Movimento Cinque Stelle. “Sono a favore della diretta – dichiarava così Aliberti nel giugno 2014 – in quanto ritengo sia fondamentale per ridurre la distanza tra cittadini e Comune”. Poi bocciò il lavoro della sua stessa commissione e promise di occuparsene in prima persona. Incontrò pure le associazioni proponenti il regolamento, ma tutto è rimasto sospeso. Lo streaming è però rispolverato oggi dal consigliere Pd Michele Grimaldi, che attraverso un’interrogazione chiede al sindaco spiegazioni sulle mancate modifiche chieste durante il consiglio comunale. “Partendo dal prezioso lavoro svolto dagli attivisti del Movimento 5 Stelle di Scafati chiediamo oggi come mai, nonostante le firme raccolte, le audizioni, le commissioni e addirittura un ordine del giorno del Consiglio comunale, non siano state ancor avviate le azioni istituzionali necessarie per apportare le opportune modifiche al Regolamento di funzionamento del Consiglio Comunale”. Creare un apposito archivio on line delle sedute, da consultare liberamente a cura del cittadino. “Rendere partecipe alla vita del proprio Comune e del proprio territorio anche chi non può, per qualsiasi motivo, recarsi fisicamente nell’aula consigliare, costituisce una vicenda di fondamentale importanza: la trasparenza e il miglioramento del rapporto tra cittadini e Istituzioni dovrebbe essere tra gli obiettivi prioritari della Pubblica Amministrazione”.

“Ringraziamo il consigliere Michele Grimaldi, componente della stessa commissione, che si è fatto carico della nostra proposta sottoponendo a questa amministrazione un’apposita interpellanza scritta – aggiungono da Scafati in Movimento – Invitiamo dunque il sindaco alle sue responsabilità visto che più volte si è detto favorevole a rendere trasparenti e pubbliche le sedute dei consigli comunali. Confidiamo che il regolamento venga approvato già nella prossima seduta utile del consiglio comunale”

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->