Scafati. “Detassare i commercianti”, le proposte di Scafati in Movimento

Scritto da , 8 Agosto 2015
image_pdfimage_print

Di Adriano Falanga

“Ci sembra davvero inverosimile che l’amministrazione non riesca a dare risposte e sostegno ai commercianti, in un periodo così difficile”. Scafati in Movimento analizza l’attua situazione delle partite iva scafatesi, e dopo aver sentito gli operatori del settore, ha elaborato una serie di proposte che intende sottoporre al più presto al neo assessore al Commercio Nicola Acanfora. “Migliorando la vivibilità della città e il potenziamento dei servizi  si potrebbe invertire la rotta – spiegano gli attivisti – cominciamo con il calare l’esosa Tari, poi detassiamo la pubblicità sulle vetrine, insegne luminose, sulle tende. Così andremo anche a favorire l’indotto. È arrivato il momento di dire basta e dare una svolta al commercio, dalla Tari ad altri accorgimenti si deve lavorare e remare in una sola direzione: mettere in condizioni i commercianti di investire”.

Tra le proposte che Acanfora ha dichiarato voler attuare già nel prossimo autunno, vi è la pedonalizzazione del Corso Nazionale, assieme ad una serie di eventi dedicati. “L’idea dell’Isola pedonale come possibilità di incrementare il commercio e la vivibilità della città è ottima ma  deve andare oltre al classico, semplice e scarno transennamento delle zone. l’isola pedonale va attuata in un contesto di rivalutazione ampio del centro storico di Scafati” concludono gli attivisti.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->