Scafati. Dehors non conforme: sequestro al bar della movida scafatese

Continuano i controlli da parte della Polizia Municipale per varie attività commerciali del comune di Scafati. I caschi bianchi alla guida del Comandante Giovanni Forgione, ieri mattina hanno attuato il decreto di sequestro preventivo presso un noto bar di via Poggiomarino di Scafati. Multa da 500 euro e denunciato il titolare 40enne A.C, perché sono state trovate delle difformità rispetto al progetto presentato al comune per il dehors al confine di Scafati.

Il proprietario del noto bar, punto di ritrovo soprattutto per la movida scafatese, avevano realizzato una enorme veranda nella parte esterna che, rispetto al permesso richiesto mesi e mesi fa, non rispettava le indicazioni del regolamento cittadino. Subito sono scattati i sigilli a seguito dei controlli effettuati dalla polizia municipale. Adesso la proprietà ha 60 giorni di tempo per presentare le sue controdeduzioni e rimettere in ordine quanto contestato da parte dei Vigili Urbani.
Il controllo rientra nell’ambito delle operazioni che i vigili urbani stanno effettuando su tutto il territorio cittadino contro i dehors abusivi, ma anche gli abusivismi edilizi e commerciali. Nelle scorse settimane c’era stata la stessa operazione anche per dei bar di via Pietro Melchiade, via De Gasperi e via Martiri D’Ungheria a Scafati sia per la presenza di abusi ma anche per slot fuorilegge. Intanto in queste ore i controlli continunano senza sosta, mentre l’attività di via Poggiomarino prosegue a battenti aperti, ma con i sigilli a tutta la veranda non a norma. I caschi bianchi alla guida del Comandante Giovanni Forgione stanno mettendo in conto anche numerosi controlli su tutto il territorio per le irregolarità nelle revisioni alle auto, le assicurazioni e le infrazioni stradali. Elevate centinaia di multe in questo senso.