Scafati. Consiglio e Bilancio, occhi puntati su Coppola e Vitiello

Scritto da , 29 luglio 2015

Di Adriano Falanga

Si prevedono le ore piccole stasera, ma non solo, stando alle premesse della vigilia, sarà anche un consiglio comunale incandescente. Si preannuncia uno scontro maggioranza – opposizione sugli emendamenti presentati al Bilancio. Gli occhi però saranno puntati anche sul gruppo Coppola – Vitiello, formalmente ancora maggioranza ma di fatto “sfiduciati” dal primo cittadino e messi all’opposizione. Sul Bilancio non sono stati invitati alle riunioni di maggioranza, non hanno preso parte ad una sola discussione e a quanto pare, come per l’anno scorso, presenteranno anche loro una serie di emendamenti e dall’esito, decideranno come votare. Si consumerà lo scontro interno alla maggioranza di Pasquale Aliberti? Ci sarà la costituzione ufficiale del partito Ncd, dopo che sia Vitiello che Coppola hanno avuto candidature in questo partito, rispettivamente per le elezioni provinciali e regionali? Oppure si continuerà a far finta di nulla, restando di essere separati in casa, scegliendo di non sottoscrivere una separazione presentata ufficialmente da Aliberti e tacitamente confermata dalla restante maggioranza? Nell’ottobre scorso, al bilancio 2014 Il duo di dissidenti presentò una serie di emendamenti, tutti respinti in aula perchè facevano riferimento al bilancio dell’anno prima.

Nonostante l’ironia di Pasquale Aliberti, e contrariamente alle premesse della vigilia, alla fine il primo cittadino ottenne un voto di fiducia unanime, ancora più largo di quanto ci si aspettava. Nove mesi dopo sembra di ricalcare gli stessi passi, e oggi come ieri, Pasquale Coppola e Pasquale Vitiello presentano emendamenti da “esterni” perchè tenuti fuori dai colleghi sui ragionamenti al Bilancio. Nel dettaglio, Coppola e Vitiello hanno presentato una proposta per un taglio ad alcune voci di costo pari a 150 mila euro, da destinare al trasporto pubblico locale attraverso l’istituzione di una navetta pubblica per chi ha difficoltà nella mobilità quotidiana. Eppure i rumors non credono in un voto di sfiducia, perché questo rafforzerebbe la tesi di Aliberti di tornare al voto perché la squadra oggi non è più la stessa decisa dalle urne nel 2013. Sempre all’ordine del giorno ci sarà l’approvazione del progetto definitivo della piazzetta in località “Trentuno”. L’opera sponsorizzata fin dal 2008 da Pasquale Coppola per la contrada dove vive e dove raccoglie l’80% dei suoi voti. Forse una scelta strategica del primo cittadino, o forse normali tempi burocratici?

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->