Scafati. Bilancio 2015: 1,2 milioni di euro per l’avvocatura

Scritto da , 23 luglio 2015
image_pdfimage_print

Di Adriano Falanga

Bilancio di Previsione 2015, cresce la somma destinata al settore Avvocatura. Dai 760 mila euro di impegno nel 2013 al quasi 950 mila del 2014, Palazzo Mayer stima quasi 1,2 milioni di euro nel 2015. Il dato emerge dall’analisi dei programmi redatta dall’area Economico finanziaria diretta dal dirigente Giacomo Cacchione e dall’assessore Diego Chirico. L’avvocatura è un costo molto oneroso per Scafati e già negli anni passati è stata molto contestata dalle forze politiche di minoranza. Incarichi legali il più delle volte legati a contenziosi stradali, o a contestazioni di cittadini contro gli atti amministrativi del Comune.

L’anno scorso da Scafati Arancione fu avanzata la proposta di dotarsi di un’apposita “polizza strade” che potesse coprire i costi derivanti da queste vertenze, anche se, spiegava Francesco Carotenuto: “forse per i tanti professionisti da accontentare si preferisce la strada degli incarichi da affidare”. Sempre dagli arancioni arrivò anche un altro suggerimento: “stabilizzare, assumendoli, un certo numero di avvocati, anche a tempo determinato, non potrebbe portare benefici per le casse dell’ente? se non a risparmiare ma almeno ad evitare che le nomine vengano fatte in maniera così unidirezionale”.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->